Cinema e animazione

San Valentino: 5 film d’animazione per single

0

Come ogni anno la ricorrenza di San Valentino spacca in due l’opzione pubblica. Da un lato chi è felicemente fidanzato pronto a ricevere tanti tanti cioccolatini e picchi glicemici di non trascurabile entità e dall’altro chi è nauseato da questa triste ricorrenza neanche fosse il 2 novembre e preferisce vivere una vita da eremita per sfortuna o per scelta.

In entrambi i casi, fortunatamente, c’è il vostro amico Buggher che vi farà sopravvivere incolumi a questo giorno con una lista di ben 10 film d’animazione per San Valentino. Qui affronteremo 5 film che vi faranno dimenticare che non avete una fidanzata e faranno passare questo triste giorno senza sprecarlo in qualche attività meno dignitosa. Se invece siete una coppia felice, e non sapete come passare in modo romantico questa serata, vi rimando a questo articolo. Ma vi invito comunque a valutare questi film d’animazione per San Valentino perché sono dei capolavori ottimi anche da vedere in coppia.

La città incantata (2001)

Forse questo titolo, ai più, non dice nulla. Eppure si tratta di uno dei migliori, se non proprio del miglior film d’animazione mai creato. Nato dalle brillanti menti dello Studio Ghibli il cui fondatore Hayao Miyazaki,considerato uno degli animatori più influenti della storia del cinema (concedetemelo il Walt Disney giapponese). La città incantata narra di Chihiro: una bambina di 10 anni che, mentre trasloca con i genitori, finisce per essere intrappolata in un incubo; papà e mamma diventano maiali e lei è costretta a lavorare in una sorta di centro benessere degli spiriti per non fare la stessa fine e cercare di ripristinare la normalità. (Se, invece, amate i videogiochi e volete iniziare l’ultimo capitolo del capolavoro Kingdom Hearts 3, proprio a San Valentino, questa guida fa al caso vostro).

Cosa ci insegna ?

A volte sono i nostri genitori ad avere bisogno di noi e dobbiamo essere disposti a fare dei sacrifici per aiutarli. Possiamo trovare degli amici nei posti più improbabili.

Big Hero 6 (2014)

Vi piacciono i super eroi, i robot e le nuove tecnologie ? Questo è il film che fa per voi. Hiro, il protagonista di questa storia, è un promettente ragazzo che spera di lavorare un giorno in un esclusivo Istituto di Tecnologia; la sua invenzione i microbot (piccoli robot controllati telepaticamente), creati per far colpo sul direttore del complesso, finiscono nelle mani sbagliate e questo potrebbe causare la distruzione dell’intera città. A salvare la situazione arriva Beymax, un simpatico robot infermiere che si scopre essere un improbabile amico quanto valido alleato nella battaglia contro i cattivi.

Cosa ci insegna ?

Possiamo contare sempre sugli amici nel momento del bisogno. A volte bisogna andare contro la nostra indole per raggiungere un fine più grande.

Zootropolis (2016)

In una città abitata da soli animali, dove ognuno rappresenta metaforicamente una nostro vizio o tendenza, seguiremo le vicende di un intraprendente coniglietta (no, qui Playboy non c’entra niente) che si è messa in testa di fare la poliziotta; la scalata sarà dura, ma un improbabile compagno potrebbe darle una grossa mano.

Cosa ci insegna ?

Non bisogna mai giudicare dalle apparenze. Se un sogno ha così tanti ostacoli è probabile che sia quello giusto.

Il castello errante di Howl (2004)

Un altro capolavoro del maestro Miyazaki. Qui ci viene narrata la storia di Sophie, una giovane ragazza che vive in un paese che ricorda vagamente Vienna. Un giorno, al seguito di un incontro con il potente mago Howl, viene trasformata in una vecchietta da una gelosa Strega delle Lande. La vecchia megera, non contenta, le impedisce anche di parlare della sua maledizione. Dunque Sophie, forte d’animo, si mette in cammino alla ricerca del potente mago e di una soluzione alla sua disavventura.

Cosa ci insegna ?

Più che un insegnamento, qui dovremmo andare a fare una ricerca certosina di dettagli sparsi qua e là nella trama. Le ricorrenti citazioni alla guerra sono da monito ad una generazione che si sta formando. Il disprezzo della sua immagine da parte di Sophia con la seguente trasformazione in vecchietta,ci ricordano che dobbiamo essere sempre riconoscenti per ciò che abbiamo.

La stessa gelosia della strega può essere intesa come un deus ex machina che spinge Sophie ad iniziare la sua avventura e a rincontrare il mago che altrimenti non avrebbe più visto, come a dire che a volte da sentimenti oscuri può nascere qualcosa di buono.

La strada per El Dorado (2000)

Un film della mia infanzia che mi è rimasto nel cuore per le battute iconiche e i disegni fatti con pennellate molto accese.

Due truffatori vincono al gioco dei dadi una misteriosa mappa del tesoro, sicuri che lì dove c’è la “X” troveranno la leggendaria città di El Dorado. Allora si incamminano per un viaggio ricco di peripezie. Arrivati a metà del percorso, sono convinti di prendere il bottino e fuggire via, ma c’è chi li scambia per degli dei e li obbliga a restare…

Cosa ci insegna ?

A volte ci sono delle cose che sono più importanti del denaro, sicuramente essere considerato un Dio è una di quelle.

Conclusione su questi film per San Valentino

Moltissimi sono i film che potremmo inserire in questa lista. Questi sono solo alcuni di quelli che hanno saputo trasportarmi nei loro universi incantati e tenermi buona compagnia. Come potrebbe accadere a voi, se non avete un partner con cui dividere questo 14 febbraio. Se il vostro partner volete, invece, stupirlo con dei film d’animazione fantastici, ecco l’articolo che fa per voi.

San Valentino: 5 film d’animazione per coppie

Previous article

Camorra in Irpinia, per la Dia nulla è cambiato. Ma…

Next article
Login/Sign up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: