Schiaffo all’alunno: assolta maestra irpina

1' di lettura

Lesioni personali e abuso dei mezzi di correzione: il giudice presso il tribunale di Avellino, Pier Paolo Calabrese, ha assolto una 66enne, che era docente nel serinese all’epoca dei fatti contestati, nonostante la richiesta di una condanna a sei mesi invocata dalla Procura.

L’accusa: “Gli diceva sei una lumaca”

Secondo le accuse la docente avrebbe offeso in classe un bambino, che aveva poco meno di sette anni, alla presenza dei compagni, utilizzando frasi come “sei una lumaca” e, in un’occasione, colpendo anche lo studente con uno schiaffo e provocandogli lesioni giudicate guaribili in cinque giorni.

Assolta la maestra

Le contestazioni si riferivano agli anni dal 2014 al 2016, quando i genitori dell’alunno iscritto allora alla seconda elementare avevano denunciato. Dopo l’episodio del presunto schiaffo. Durante il processo però i testimoni ascoltati e le prove raccolte non hanno permesso di ricostruire con esattezza l’episodio. Così è arrivata l’assoluzione.

(Entra nel nostro gruppo di rassegna stampa e ricevi ogni giorno, due volte al giorno, le notizie più importanti della giornata)

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie