Da luglio verrà riconosciuto lo sconto ARERA in bolletta: ecco tutti i dettagli

Sconto in bolletta per le famiglie bisognose. Scopri subito come funziona l'agevolazione gestita da Arera.

2' di lettura

Lo stato ha deciso di andare incontro, ancora una volta, alle famiglie in difficoltà economica. Entro un certo ISEE, infatti, un nucleo familiare potrà ottenere lo sconto ARERA in bolletta, ma ci sono una serie di aspetti che devono essere chiariti. Vediamo dunque di approfondire tutti i dettagli relativi agli sconti in bolletta, i quali verranno riconosciuti a partire da luglio.

A chi spetta lo sconto ARERA nelle bollette

Come anticipato poco sopra, potranno accedere allo sconto ARERA in bolletta soltanto le famiglie che versano in una situazione di disagio a livello economico. Farà fede come sempre l’ISEE, che in questo caso dovrà restare entro un tetto fissato dallo stato a 8.265 euro. 

In realtà la lista dei beneficiari è più ampia di così, dato che nell’elenco rientreranno anche le famiglie con almeno 4 figli a carico, ma stavolta con un ISEE entro un tetto pari o inferiore a 20 mila euro. Si aggiungono anche altri soggetti, come nel caso di coloro che hanno beneficiato del noto reddito di cittadinanza o della pensione di cittadinanza. 

Comunque, è chiaro che esistono altri paletti da rispettare: per fare un esempio concreto, il bonus bollette verrà riconosciuto soltanto se sarà presente un diretto intestatario della bolletta facente parte del nucleo familiare economicamente svantaggiato. In tal caso lo sconto verrà automaticamente detratto dalle bollette e verrà specificato a chiare lettere al loro interno, per una questione di trasparenza. 

Nel caso le bollette fossero intestate al condominio, invece, le famiglie aventi diritto del bonus lo otterranno una volta ogni anno (sarà dunque cumulativo). In sintesi, si tratta di una preziosa opportunità per tutti i soggetti con difficoltà economiche, e messi ulteriormente alla prova dalla crisi portata dalla pandemia.

Tutte le novità in merito al bonus ARERA

È ovvio che si tratta di una scelta che porta soltanto vantaggi ai diretti interessati, considerando che i beneficiari potranno risparmiare soldi preziosi sui consumi elettrici e di gas. Bisogna però specificare che, sebbene i conteggi partano da gennaio, in realtà i primi accrediti verranno attivati solo a fine luglio. È questa la vera novità comunicata da ARERA nell’ultimo bollettino consegnato alla stampa. Per il resto, i tetti massimi in merito all’ISEE resteranno quelli elencati nel paragrafo precedente, così come la lista dei possibili beneficiari.

Inoltre, per riuscire a beneficiare di uno sconto superiore in bolletta, basterà integrare il bonus selezionando una buona offerta di luce tra quelle disponibili sul mercato, per trovare l’opzione per la casa più adatta alle proprie esigenze di risparmio. Per sfruttare queste soluzioni non è necessario rientrare nella lista dei beneficiari del bonus ARERA in bolletta, dato che almeno in questo caso non serve rispettare nessun tetto in termini di ISEE, si tratta di buone norme di risparmio che possono aiutare tutti i consumatori a tagliare i costi in bolletta.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie