Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro?

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Si possono dirottare su un altro conto pagamenti e bonifici? Serve un'altra banca? E ancora: un secondo istituto di credito potrebbe rifiutarsi di aprire il conto a una persona sotto pignoramento? A queste e altre domande risponderemo nel corpo dell'articolo che state per leggere.

4' di lettura

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? È possibile dirottare altrove pagamenti o bonifici, magari in una banca diversa? Il vecchio pignoramento potrebbe raggiungere anche il nuovo conto corrente? O ancora, il nuovo istituto di credito potrebbe dire di no all’apertura di un conto per un cliente che è appena stato pignorato?

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Nell’articolo che state leggendo proviamo a fare chiarezza.

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Come funziona

Partendo da un punto preliminare, che riguarda il funzionamento del pignoramento di un conto corrente e in particolare dello stipendio.

Quando alla banca viene notificato un pignoramento presso terzi, l’istituto di credito deve trattenere i depositi del clienti, naturalmente non superando la soglia della cifra che viene indicata nell’atto esecutivo (e che equivale al debito contestato più gli eventuali costi della procedura e degli interessi).

Questo denaro viene congelato in attesa che il giudice imponga alla banca di versarlo al creditore.

Se il debitore ha più conti correnti nella stessa banca possono subire tutti la stessa sorte (pignorati), non sfuggono neppure quelli cointestati (pignorabili però solo al 50%).

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Nessuno può dire di no

Ma torniamo alla domanda iniziale se ho il conto corrente pignorato possono aprirne un altro?

La risposta è sì, perché subire una procedura esecutiva non impedisce l’apertura di un conto corrente. Le banche hanno nessun motivo per dire di no.

Cosa diversa per chi è protestato per aver emesso assegno a vuoto. Ma come sapete in quel caso scatta inevitabile la segnalazione alla Centrale Rischi della Banca d’Italia. Si entra in quel modo nella lista nera dei cattivi pagatori.

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Non nella stessa banca

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Come abbiamo visto sì, è possibile, non c’è nessun limite o divieto. O meglio uno c’è: evitate di aprirlo nella stessa banca dove vi è stato pignorato il primo conto corrente. Altrimenti l’istituto di credito è obbligato a bloccarlo.

Cosa che non accadrebbe in una banca diversa.

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? E il creditore?

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Abbiamo visto che è possibile e anche dove si può fare. Ma siamo certi che questo nuovo conto corrente non sia a sua volta aggredibile dal creditore?

Domanda lecita. E infatti se il creditore non è appagato dal primo pignoramento potrebbe procedere anche con il secondo.

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Notizie nell’Anagrafe

Ma come fa a sapere che ho aperto un conto in una banca diversa?

Beh, è molto semplice: basta consultare l’Anagrafe dei Conti Correnti. Di cosa si tratta?

L’Anagrafe in questione è un registro dell’Agenzia delle Entrate che contiene i rapporti bancari di tutti i contribuenti (non si arriva però a definire anche quanto denaro vi è stato depositato).

Per farlo però il creditore dovrebbe comunque avviare una seconda procedura di esecuzione forzata, con tutti i costi che comporta.

E quindi un nuovo atto di precetto, anche perché l’altro potrebbe essere scaduto. Diventa infatti inefficace 90 giorni dopo la notifica.

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Conclusioni

Se ho il conto corrente pignorato posso aprirne un altro? Abbiamo visto che sì, è possibile. Ma in una banca diversa da quella dove è avvenuto il primo pignoramento (altrimenti l’azione esecutiva sarebbe subito estesa al nuovo conto).

Un’altra banca non può in alcun modo dire di no all’apertura di un conto corrente, chi ha subito un pignoramento non è di fatto iscritto nella lista nera dei cattivi pagatori.

E infine abbiamo visto che anche questo secondo conto corrente potrebbe finire nel mirino di un creditore che, però, dovrebbe prima attivarsi per conoscere l’esistenza del nuovo deposito e poi avviare l’azione esecutiva.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie