Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare?

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare? Quando cioè dopo la notifica di un atto ingiuntivo si può continuare a usare il conto in banca? Come vedremo a volte è possibile, magari in misura solo parziale. Vediamo tutti i casi e come funziona il pignoramento del conto corrente.

4' di lettura

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare? Anche questa è una domanda frequente, perché il conto corrente può essere pignorato velocemente ed è quindi un attimo per trovarsi con i conti bloccati, del tutto o parzialmente. Una situazione a dir poco spiacevole.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

In questo articolo vedremo come e perché si può pignorare il conto corrente e quando, nonostante tutto, è possibile continuare a effettuare dei prelievi.

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare? Le differenze

Il pignoramento del conto corrente è una delle misure più rapide e aggressive adottate nei confronti dei debitori. Spesso la banca blocca i depositi prima ancora che lo stesso pignoramento sia stato notificato al cliente.

Il pignoramento del conto corrente impone alla banca il divieto di consentire all’utente colpito dal procedimento di effettuare qualsiasi prelievo. Anche nei casi di effettiva e grave urgenza.

Però ci sono delle differenze. Il pignoramento può anche “salvare” alcune somme.

Anche per questo ci poniamo la domanda se ho il conto corrente pignorato possono prelevare?

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare? L’atto di precetto

L’unico documento che segnala a un debitore il prossimo pignoramento di un conto corrente è l’atto di precetto.

Cos’è l’atto di precetto?

L’atto di precetto è l’ultima chance offerta al debitore prima di procedere con il pignoramento. È un invito a versare le somme dovute entro dieci giorni per evitare l’invio di atti esecutivi.

Il blocco del conto corrente, e questo è chiaro, viene comunque disposto solo se le somme che sono depositate sono inferiori a quelle da restituire al creditore.

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare? Più deposito che debito

Infatti la banca può trattenere esclusivamente le somme che sono indicate nel pignoramento. Una cifra che viene aumentata della metà per coprire le spese della procedura.

Se il debitore, dunque, possiede più di quella cifra può continuare a operare sul conto corrente (ma solo con il denaro non pignorato).

In pratica, se sul conto corrente avete 40mila euro e il pignoramento (più le spese), è di 25mila euro, avrete la possibilità di continuare a operare con i 15mila euro che sono rimasti fuori dal prelievo forzoso.

Dunque una prima risposta alla domanda se ho il conto corrente pignorato posso prelevare?, è sì, ma se si hanno in deposito somme superiori alla cifra pretesa dal creditore.

È tutto? No. Sul conto corrente si potrà continuare a operare anche se si verificano altre circostanze, che ora valutiamo insieme.

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare? Pensioni e stipendi

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare anche se quel deposito è di appoggio all’accredito di pensioni e stipendi.

In questo caso il Codice di Procedura Civile parla chiaro: si possono pignorare solo le somme depositate che sono superiori al triplo dell’assegno sociale (per il 2021 è di 460,28 euro per 3).

Il che significa che un conto corrente dove vengono accreditati stipendi o pensioni (non altro, tipo canoni di locazione), può essere pignorato solo per quello che eccede 1.380,84 euro.

Su stipendi o pensione c’è poi comunque da aggiungere un altro dettaglio: il creditore non può pignorare in quel caso più del quinto del totale (ma bisogna sempre tenere presente i limiti imposti dall’assegno sociale).

Se ho il conto corrente pignorato posso prelevare? Conclusione

Per rispondere in modo definitivo alla domanda se ho il conto corrente pignorato possono prelevare?, la risposta è sì, se si determinano le due condizioni sopra descritte.

Ovvero:

  • se sul conto corrente avete depositato una cifra che è superiore a quella del pignoramento;
  • e se sul conto corrente vi viene accreditato lo stipendio o la pensione (ma come abbiamo visto rispettando determinati vincoli).

La questione è di stretta attualità perché – come purtroppo saprete – sono in arrivo 60 milioni di cartelle esattoriali targate Agenzia delle Entrate. E l’ente riscossore avrà la possibilità di pignorare con rapidità i conti correnti non dovendo più aspettare la decisione di un giudice.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie