Separazione in Comune: come funziona?

Separazione in Comune: in questo approfondimento vediamo come funziona e qual è la procedura da seguire per i coniugi in procinto di separarsi

3' di lettura

Separazione in Comune: come funziona e quali sono le procedure che devono seguire i coniugi? Facciamo insieme una panoramica sull’argomento (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

La separazione in Comune

Da poco meno di due anni le coppie sposate in procinto di separarsi possono rivolgersi al Comune.

Spesso, però, sorgono domande legittime sulle procedure corrette da seguire. Per questo oggi vogliamo provare a sciogliere qualche dubbio con il nostro approfondimento.

È bene innanzitutto partire dalle circostanze che consentono una separazione in Comune, o meglio presso l’ufficio di stato civile, ossia:

  • la coppia non deve avere figli a carico nati dall’unione. Sono quindi esclusi dal requisito i figli nati da altre relazioni e prole maggiorenne e autosufficiente;
  • la coppia deve trovarsi in accordo su ogni aspetto della separazione (sia riguardo alle questioni personali, sia riguardo gli aspetti patrimoniali);
  • la coppia non può stabilire nell’atto firmato in Comune la divisione dei beni e dovranno lasciare tali questioni a scritture private oppure potranno ricorrere alla negoziazione assistita in presenza degli avvocati, ma in altre sedi.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

La procedure da seguire

Dopo aver osservato i requisiti da rispettare per poter eseguire la separazione in Comune, passiamo alle procedure pratiche.

Innanzitutto vediamo di seguito quali sono i documenti da presentare all’ufficio di stato civile:

  • documento di identità dei coniugi;
  • autocertificazione con le dichiarazioni di residenza, di matrimonio e di assenza di prole a carico.

In alcuni Comuni è previso un primo incontro di verifica della documentazione dopo il quale si procederà con la richiesta di avvio della separazione.

Successivamente l’ufficiale di stato civile redige un accordo di separazione alla presenza dei coniugi.

Trascorsi 30 giorni dalla firma dell’accordo, si richiede alla coppia una conferma di intento di separazione.

Separazione in Comune: come funziona?
Separazione in Comune: come funziona?

Se la conferma è appurata dalla presenza di entrambi i coniugi al secondo incontro presso il Comune, l’accordo di separazione è valido e sostituisce a tutti gli effetti una sentenza di separazione omologata dal tribunale.

Al contrario, se uno o entrambi i coniugi saltano il secondo appuntamento in Comune l’accordo di separazione decade.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sulla separazione in Comune e sulle procedure che devono rispettare i coniugi per ottenerla non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie