Avellino, ludoteca vietata. Il chiarimento: “Ero in ospedale”

Dopo il blitz dei vigili urbani di qualche giorno fa.



1' di lettura

Ludoteca vietata ad Avellino, il personale della scuola privata fa chiarezza. Gli agenti della municipale qualche giorno, dopo un blitz, avevano individuato alcuni bambini presenti nell’edificio in compagnia di alcuni operatori. Attività vietata dal protocollo anti-contagio, nato per arginare la diffusione del Coronavirus.

Ora la legale rappresentante dell’associazione Girasole Kinderdergarten – La Base ha voluto fare delle precisazioni. Rispetto a quanto riportato in tre articoli giornalistici, nessuno di questi pubblicato su TheWam.net. La signora, attraverso una nota firmata dall’avvocato Enrico Matarazzo, ha chiarito di esser ricoverata in ospedale dal 13 maggio dove si trova tutt’ora. Inoltre, gli accertamenti dei vigili, non hanno riguardato personale contrattualizzato con l’associazione. Di fatto, questo il senso del documento, l’ente al momento è parte lesa dalla pubblicazione di quegli articoli.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Hai qualcosa da segnalare? Clicca qui e scrivici su WhatsApp.