Serie C, Rieti prepara il ricorso contro la retrocessione. Curci, una stagione da dimenticare

Il Rieti presenterà ricorso contro la retrocessione d'ufficio imposta dal Consiglio Federale della Figc.

1' di lettura

La stagione travagliata del Rieti calcio si è conclusa con la retrocessione d’ufficio del club laziale. Una decisione che ha lasciato perplesso il presidente Riccardo Curci, che ha affermato di voler procedere con il ricorso alla giustizia sportiva.

“Ho appreso con dispiacere, rammarico e delusione la decisione del consiglio federale in merito alla sorte della nostra società. La retrocessione d’ufficio, decisa nonostante le gare ed i relativi punti ancora a disposizione – dice al Corriere di Rieti – arreca un tangibile danno al Rieti, sia dal punto di vista sportivo che societario. Nei prossimi giorni, successivamente alla ratifica della documentazione da parte della Figc, verrà dato mandato per visionare e studiare la situazione per procedere con una eventuale diffida ed il conseguente ricorso verso la Figc”.

Parole dure da parte di un presidente che ha ripreso la squadra in mano dopo la delicata ed inconcludente trattativa con la Italdiesel che stava mettendo a repentaglio il percorso sportivo del club. Una stagione travagliata, con i giocatori prossimi allo sciopero ad inizio stagione per il mancato pagamento degli stipendi e per la poca programmazione per il futuro.

Il Rieti ha concluso la propria stagione nel peggiore dei modi nonostante il ritorno in sella di Riccardo Curci che ha riacquisto il club dopo che la Italdiesel non ha pagato una delle rate previsti. La riserva di proprietà, così come stabilito da codice civile, ha fatto si che Curci potesse ritornare in sella della società laziale.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!