Adescavano ragazzi: sesso in auto per pochi euro. Tre condanne

In tre, partivano del Lazio, per andare sul lungomare di Mondragone, alla ricerca di ragazzini bulgari o nordafricani. Tutti sui quindici anni



1' di lettura

In gita a Mondragone per adescare ragazzini. Cinque, dieci euro o una birra e sesso in macchina. Tre persone, un 72enne di Roma, e due operai di 52 anni, rispettivamente di Formia e Gaeta.. Sono stati arrestati nell’agosto del 2019. Ora è arrivata anche una condanna: sei anni di reclusione. La sentenza è stata emessa dai giudici del tribunale di Napoli al termine del processo che è stato celebrato con il rito abbreviato.

I tre andavano sul lungomare di Mondragone. E con uno scopo preciso. Adescare ragazzini per fare sesso, in auto o sulla spiaggia. I giovani non avevano più di quindici anni. Tutti bulgari e nordafricani e tutti provenienti dal case-famiglia della zona. Si vendevano per poco, una decina di euro, una ricarica telefonica, un pacchetto di sigarette.

I tre sono stati ritenuti colpevoli di sfruttamento e istigazione alla prostituzione minorile. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della compagnia di Mondragone.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Hai qualcosa da segnalare? Clicca qui e scrivici su WhatsApp.