Severeyns: il goleador belga disperazione del Pisa

Compie gli anni Francis Severeyns, attaccante belga transitato per una stagione in Serie A con la maglia del Pisa: i toscani, nell'estate del 1988, spesero un miliardo e duecento milioni di lire per assicurarsi il prolifico bomber belga, che non andò mai a segno nel campionato italiano, condannando il Pisa alla retrocessione in Serie B.

3' di lettura

Il Pisa s’era appena salvato in Serie A e cercava urgentemente un attaccante da poter affiancare al giovane bomber Lamberto Piovanelli. Ceduti Dunga alla Fiorentina e Sclosa alla Lazio, il presidente Romeo Anconetani investì parte del bottino per acquistare due stranieri: il centrocampista Mario Been e soprattutto l’attaccante Francis Severeyns, fresco vincitore del titolo di capocannoniere del campionato belga con la maglia dell’Anversa (24 gol).

Al Pisa costò un miliardo e duecento milioni di lire, ma quel centravanti così prolifico in Patria si rivelò un autentico flop e un drammatico salasso per le casse del club toscano.

Severeyns, zero gol in campionato

Nato a Westmalle l’8 gennaio del 1968, Severeyns militò per tre stagioni nell’Anversa totalizzando 73 presenze e 36 reti. Per battere sul tempo altri club interessati all’attaccante, tra cui il Torino, Anconetani fu costretto ad aumentare l’offerta inizialmente fissata a 850 milioni di lire, riuscendo “nell’impresa” di assicurarsi uno dei centravanti più interessanti del panorama europeo, figlio di una nazione che aveva raggiunto il quarto posto ai Mondiali del 1986, eliminata in semifinale dalla furia di Diego Armando Maradona e della sua Argentina.

Contento per l’acquisto, “Maciste” Bruno Bolchi, l’allenatore a cui fu affidato quel Pisa, ebbe parole d’elogio per l’attaccante e per il suo “scatto verticale bruciante”, uno che “arriva prima del difensore nove volte su dieci”, un “contropiedista micidiale”, come dichiarò in un’intervista rilasciata a La Stampa. Peccato che Severeyns non fu nulla di tutto questo: in 26 presenze in campionato non vide mai la porta, chiudendo la stagione con un pessimo 0 nella casella delle reti segnate.

Pisa in B, Severeyns torna in Belgio

Andò meglio in Coppa Italia, dove senza l’assillo di dover per forza segnare Severeyns riuscì a siglare cinque marcature, di cui due alla Fiorentina in un derby vinto 4-2 dal Pisa, che valse la semifinale ai nerazzurri (il Napoli l’eliminò dalla competizione). Non gli mancò assolutamente la fiducia del suo allenatore: seppure in condizioni di classifica disperate e davanti a prestazioni sconcertanti della sua (presunta) bocca di fuoco, Bolchi lo schierò titolare quasi a ogni partita (su 34 gare, ne giocò 26 con pessimi risultati), salvo poi finire fuori squadra con l’esonero di Maciste. C

apito l’andazzo, Anconetani nel mercato di riparazione decise di prendere un altro attaccante, Giuseppe Incocciati dall’Atalanta, che con le sue sette realizzazioni non riuscì a far salvare il Pisa, retrocesso al penultimo posto con 23 punti nel primo torneo a 18 squadre.

Il video della Gialappa’s Band e di Mai dire Gol dedicato a Severeyns

Con la Serie B sul groppone, la società fu costretta a tagliare Severeyns che tornò a segnare in Belgio con il Mechelen (69 gare e 21 gol), diventando una bandiera dell’Anversa (69 reti in 148 presenze) e riuscendo a fare breccia pure nel campionato austriaco disputato con la maglia del Tirol Innsbruck (10 gol in 36 partite). Continuò a giocare con il Germinal Ereken, il Beerschot, il Westerlo, il Cappellen e il Sint-Lenaarts confermandosi bomber prolifico fino al ritiro avvenuto nel 2009, a 41 anni già compiuti. 

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie