Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Diritto / Sfratto con comodato d’uso gratuito o affitto in nero: guida

Sfratto con comodato d’uso gratuito o affitto in nero: guida

È possibile subire uno sfratto con comodato d'uso gratuito o affitto in nero? In questo articolo facciamo un po' di chiarezza sul tema in questione.

di The Wam

Febbraio 2022

È possibile subire uno sfratto con comodato d’uso gratuito o affitto in nero? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Con questo articolo faremo un po’ di chiarezza sull’argomento e vedremo quali sono le azioni legali che possono compiere i proprietari di immobili.

Se sei interessato/a all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Sfratto con comodato d’uso gratuito: è possibile?

Per rispondere alla domanda in apertura, sulla possibilità di subire uno sfratto con comodato d’uso gratuito o affitto in nero, partiamo subito con il dire che nessuna delle due circostanze lo prevede.

Nel caso di affitto in nero è chiaro che, non essendoci all’attivo un contratto tra le parti, non esista alcuna possibilità di avviare una procedura di sfratto.

Ma anche nel caso del comodato d’uso non è previsto lo sfratto. In particolare, con un contratto di questo tipo, il proprietario dell’immobile può eventualmente intraprendere un’azione di risoluzione per inadempimento.

Per portare a termine l’azione giudiziaria, però, dovrà dimostrare che l’inquilino non ha rispettato gli impegni stabiliti nel contratto o che ha trascurato o danneggiato l’immobile.

Tuttavia, se l’inquilino riesce a provare di aver rispettato gli impegni pattuiti, potrebbe opporsi alla risoluzione del contratto e avrebbe diritto a rimanere nell’immobile fino alla data di scadenza del contratto.

Il proprietario, infatti, non può mandar via l’inquilino prima del termine stabilito nel contratto se quest’ultimo ha tenuto fede a tutte le obbligazioni previste.

Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Sfratto con comodato d’uso gratuito: cosa può fare il proprietario

Come abbiamo visto, quindi, non è possibile subire uno sfratto con comodato d’uso gratuito o affitto in nero, ma ci sono altre azioni legali che possono essere intraprese dal proprietario di casa.

In particolare si può agire per la restituzione dell’appartamento se la data di scadenza del contratto di comodato è già scaduta.

Se invece non è stata fissata una data di termine al comodato, il proprietario può richiedere la restituzione dell’immobile in ogni momento, a meno che non sia possibile determinare in via indiretta la durata del contratto.

Tutto questo naturalmente non ha valore nel caso di un affitto in nero: non essendoci un contratto tra le parti, il proprietario non può richiedere legalmente la restituzione del bene.

L’unica possibilità in quest’ultimo caso è quella di avviare un’azione di occupazione senza titolo, dimostrando che l’appartamento è utilizzato da una persona che non ha un valido contratto.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sulla possibilità di sfratto con comodato d’uso gratuito o affitto in nero non esitare a scriverci su Instagram.

Sfratto con comodato d'uso gratuito o affitto in nero: guida
Sfratto con comodato d’uso gratuito o affitto in nero: guida

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp