Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Pensioni / Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso?

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso?

Si può andare in pensione con l'esaurimento nervoso? Una patologia che è cresciuta in modo esponenziale negli ultimi anni e può dare accesso a benefici.

di The Wam

Febbraio 2022

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso? L’esaurimento nervoso, o sindrome di Burnout, è in significativo aumento in Italia, colpa anche di questi due anni di pandemia. (Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

La fascia più colpita è quella dei ragazzi (59%), ma l’incremento è significativo anche in altre fasce d’età.

La sindrome di Burnout, questa è la definizione, è uno stato di esaurimento emotivo, mentale e fisico causato da una situazione di stress emotivo e prolungato.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Questa condizione, tra l’altro, è assai diffusa tra i caregiver familiari. Quelle persone che devono compiere il miracolo di riuscire a conciliare il lavoro, la famiglia e l’assistenza costante a una persona con disabilità.

Le ultimissime notizie sull’invalidità civile, la legge 104, i bonus e le agevolazioni

In questo articolo cerchiamo di capire se chi soffre di questa patologia ha diritto al riconoscimento di una invalidità civile, ad agevolazioni e benefici e se può andare in pensione con anticipo.

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso? Sintomi

La sindrome di Burnout (o anche esaurimento nervoso, nevrastenia), si presenta in genere in modi diversi:

L’esaurimento nervoso può avere una incidenza negativa sulla capacità di lavoro, basti pensare alle conseguenze che potrebbe causare un attacco di panico.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso? Patologie collegate

Come per altre patologie, anche dell’esaurimento nervoso non si fa menzione nelle tabelle Inps per l’invalidità civile. È anche vero, in questo caso, che una prolungata nevrastenia può originare una lunga serie di patologie psichiche che sono invece riconosciute per la valutazione della invalidità civile. Eccole:

Elenco delle agevolazioni previste in base alla percentuale di invalidità riconosciuta

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso? Conseguenze psicosomatiche

Per l’esaurimento nervoso possono essere riconosciute anche percentuali di invalidità diverse se il burnout innesca delle patologie di origine psicosomatica in grado di ridurre la capacità lavorativa.

Le più diffuse sono:

In genere è possibile richiedere lo stato di invalidità civile o l’handicap (per la Legge 104), quando l’esaurimento nervoso è prolungato e ha innescato delle patologie che ne sono diretta conseguenza.

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso? Riconoscimento invalidità

La prima cosa da fare per il riconoscimento dell’invalidità è quella di inviare all’Inps il certificato medico introduttivo, che deve essere redatto dal medico di base della persona interessata.

Subito dopo il cittadino, utilizzando il codice del certificato medico, è necessario inoltrare la domanda di accertamento sanitario all’Inps.

Seguirà la convocazione per la visita di fronte alla Commissione medica: verrà verificato il grado di invalidità civile, la cecità civile, la sordità e l’handicap.

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso? Percentuali di invalidità e benefici

Vediamo quali sono le percentuali di invalidità e i benefici che si possono ottenere:

Si può andare in pensione con l’esaurimento nervoso? A Cosa si ha diritto

Se la percentuale di invalidità è superiore a determinate percentuali (sopra il 74%) al lavoratore affetto da una forma cronica di esaurimento nervoso può essere riconosciuta una pensione se ha versato un numero minimo di contributi.

Se non ci sono contributi versati l’invalido può accedere a trattamenti assistenziali, come la pensione di inabilità civile (in questo caso oltre a dover raggiungere una percentuale di invalidità deve anche rientrare in precisi requisiti economici).

La persona invalida può avere diritto a questi trattamenti:

Se al cittadino è stata riconosciuta una invalidità civile a partire dal 75%, ha diritto a due mesi di contributi figurativi per ogni anno effettivo di lavoro (a cominciare dalla data del riconoscimento dell’invalidità, con quella percentuale), fino a un massimo di 5 anni.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp