È possibile non pagare le bollette se non si hanno i soldi?

È possibile non pagare le bollette se non si hanno i soldi? Scopri cosa prevede la legge e quali sono le conseguenze.

4' di lettura

Non pagare le bollette se non si hanno i soldi. Scopriamo insieme in questo articolo cosa è possibile fare e quali metodi puoi utilizzare (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche cos’è lo “stato di necessità“, quali sono i bonus governativi e quali sono le conseguenze per chi non paga le tasse nel modo corretto.

Indice

Non pagare le bollette se non si hanno i soldi: cosa dice la legge

La legge purtroppo non dà possibilità di non pagare le bollette a chi non ha soldi a disposizione. Una norma invocata spesso è quella sullo stato di necessità.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

Si tratta di un istituto giuridico contemplato sia dal codice civile che dal codice penale. In sostanza dà diritto a compiere un “illecito” per evitare di subire un grave o irreparabile danno.

Purtroppo però questo principio è applicabile solo per reati o per rapporti extracontrattuali. Anche la Corte di Cassazione si è espressa su questo tema escludendo anche la possibilità di utilizzare lo stato di necessità per giustificare piccoli furti, tipo quello di corrente elettrica tramite un allaccio abusivo.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

DATE BONUS 200 EURO, 150 EURO, RDC NOVEMBRE (Anteprima) 💸

Non pagare le bollette se non si hanno i soldi: come fare

Abbiamo visto quindi come non è possibile non pagare le bollette se non si hanno i soldi. Tuttavia ci sono dei metodi che puoi sfruttare per ottenere un aiuto economico.

Stiamo parlando dei bonus sociali o bonus bollette. Si tratta di incentivi economici che vengono forniti dal governo alle famiglie in maggiore difficoltà per garantirgli l’accesso alle utenze domestiche come luce, gas o acqua.

Per ottenere uno di questi sussidi rivolgiti a un caf o a un patronato accreditato. Di norma l’Arera, ente che gestisce l’erogazione di queste agevolazioni, assegni in automatico questi bonus.

L’importante è aver presentato all’Inps una dichiarazione Isee in corso di validità e, molto probabilmente, l’assegno economico ti sarà versato in automatico.

In più il nuovo governo sta valutando di modificare le norme attorno a questo incentivo eliminando di fatto il parametro che prevede un reddito massimo per ricevere il bonus.

È possibile non pagare le bollette se non si hanno i soldi?
È possibile non pagare le bollette se non si hanno i soldi?

Non pagare le bollette se non si hanno i soldi: le conseguenze

Dopo aver risposto alla domanda “si possono non pagare le bollette se non si hanno i soldi?”, capiamo quali sono le conseguenze per chi non versa le tasse come previsto.

Passati una ventina di giorni, ricevi un avviso di pagamento con il quale il tuo fornitore sollecita il versamento di quanto dovuto.

Se ignori questo avvertimento, ti sarà poi notificata una cartella esattoriale tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno. All’importo di base dovrai aggiungere anche il costo di una sanzione e degli oneri di riscossione che andranno all’ente di gestione della cartella.

Ricorda che se non paghi, il tuo titolare del contratto di energia (elettricità o gas) può procedere con la sospensione delle forniture secondo uno schema ben dettagliato sul contratto. In ogni caso verrai avvertito almeno 15 giorni prima di questo avvenimento.

Qualora dovessi ignorare anche le scadenze di pagamento previste dalle cartelle esattoriali, l’ente di riscossione potrebbe procedere con un recupero forzoso del credito. Sui tuoi beni verrebbero quindi applicate norme che prevono una delle seguenti opzioni tra:

Potrebbero interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie