Bucaro: Pareggio più giusto. Avellino? Per noi il presidente era De Cesare, abbiamo avuto sempre rinvii

Le parole di Giovanni Bucaro, tecnico della Sicula Leonzio, dopo la gara con l'Avellino.

1' di lettura

A fine gara, in casa Sicula Leonzio, ha commentato il match contro l’Avellino il tecnico, ex di turno, Giovanni Bucaro. Queste le sue parole: “Abbiamo avuto delle difficoltà per l’approccio alla gara dopo il 7-2 di domenica scorsa. Dopo il pareggio, nella ripresa avevamo la partita in mano, poi nel recupero è arrivato il loro gol e ci ha tagliato le gambe. Andiamo via rammaricati ma dobbiamo guardare avanti. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto ma è andata così. Charpentier? E’ un giocatore importante per loro ed è chiaro che perderlo sia stato importante. Mi auguro non sia nulla di grave. Società? Io e Carlo Musa dopo la vittoria dello Scudetto di Perugia attendevamo solo il parere di De Cesare: avevamo pronti 3 strategia: se vincere il campionato, se fare i playoff o giocare con i giovani o il minutaggio. De Cesare aveva però sempre fatto rinvii, pensando che avesse altre idee. Non è stato bello sicuramente, c’era un caos, una cosa assurda. Ovviamente contattare un nuovo allenatore non è stata una cosa bella. Tornassi indietro uno può prendere altre strade ma riprenderei di nuovo quella di non tornare perchè l’ho ritenuta la più dignitosa”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!