Inchiesta Sidigas, la Procura ordina i sequestri

2' di lettura

Nuovi guai giudiziari per la Sidigas spa. Il procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D’Onofrio, ha firmato un decreto di sequestro d’urgenza a carico dell’azienda diretta dall’imprenditore Gianandrea De Cesare. Per oltre 100 milioni di euro. I militari della guardia di finanza di Avellino sono a lavoro da questa mattina. L’Avellino Calcio e la Sidigas avrebbe un ruolo centrale nell’indagine.

Sidigas, sequestri al gruppo di De Cesare

I reati ipotizzati a vario titolo sono false comunicazioni sociali, omesso versamento di Iva, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e autoriciclaggio. L’inchiesta è iniziata dopo la segnalazione del giudice dell’esecuzione del tribunale di Avellino per una procedura di esecuzione immobiliare tra Eni e Sidigas. Il magistrato avrebbe verificato la presunta insolvibilità di De Cesare rispetto ad un credito di circa 12 milioni di euro (in realtà oltre 20 milioni con gli interessi di mora), vantato dall’Eni nei suoi confronti.

La perizia avrebbe accertato un patrimonio assolutamente insufficiente a far fronte al debito, oltre all’assenza di liquidità il patrimonio immobiliare della Sidigas ammonta a poco più di 200.000 euro. La guardia di finanza su delega della procura ha effettuato un’accurata ricostruzione sia delle società sia delle persone che le gestivano.

Sono stati svolti altri accertamenti per verificare la contabilità della società e verificare eventuali criticità nella sua gestione. Sono state riscontrate forti anomalie. Per gli inquirenti, “il Gruppo Sidigas ha scelto da numerosi anni di finanziarsi mediate il sistematico omesso versamento dei debiti tributari periodicamente liquidati e dichiarati dal gruppo stesso e afferenti accertamenti tributari negli uffici o imposte.”

Situazione Avellino Calcio e Sidigas:

Secondo i magistrati le due società sportive, l’Avellino Calcio e la Sidigas Scandone, avevano un ruolo centrale: avrebbero distratto parte delle risorse che venivano reimmesse nel circuito imprenditoriale del cosiddetto “Gruppo De Cesare”. Il sequestro ha ad oggetto una somma complessiva di circa 100.000.000,00 di euro.

Una nuova tegola che arriva a tre giorni dall’udienza decisiva per il destino di Sidigas Spa. Venerdi, infatti, in tribunale sarà discussa la richiesta di fallimento avanzata proprio dal pm D’Onofrio. Il sequestro è stato richiesto dalla Procura alla luce degli accertamenti della guardia di finanza di Avellino, al comando di Vincenzo Ottaiano. I militari delle fiamme gialle, prendendo spunto dai documenti trasmessi alla Procura dal giudice fallimentare che ha analizzato i conti della Sidigas, hanno raccolto varie prove che hanno spinto il pm a teorizzare delle condotte illecite. È cosi questa mattina è stato eseguito il sequestro.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie