Sindaca leghista nega aiuti alimentari a poveri e stranieri

Sindaca leghista nega aiuti alimentari a poveri e stranieri: è accaduto a San Germano Vercellese e ai domiciliari è finita Michela Rosetta, primo cittadino del paese. Insieme a lui anche un ex assessore e sono sette gli indagati, tra loro un dipendente comunale e due imprenditori edili. I buoni alimentari consegnati a persone che non ne avevano bisogno. Il giallo della chiesa demolita.

2' di lettura

Una sindaca leghista è stata arrestata per aver negato gli aiuti alimentari per l’emergenza covid a famiglie bisognose, anziani non autosufficienti e stranieri in difficoltà. Ai domiciliari è finita Michela Rosetta, primo cittadino di San Germano Vercellese. Gli alimenti, acquistati dal Comune con i fondi statali, sarebbero invece stati distribuiti a chi non ne aveva bisogno o aveva comunque reddito superiore ai 7mila euro.

La fascia tricolore è sotto accusa anche per aver fatto abbattere illegalmente l’antica chiesa del Loreto: avrebbe chiesto alla ditta edile di danneggiarla in modo grave per rendere inevitabile la demolizione.

Due ai domiciliari e sette indagati

Ai domiciliari anche un consigliere comunale, l’ex assessore Giorgio Carando. Risultano indagate nell’inchiesta altre sette persone, tra loro due imprenditori edili e un ex dipendente comunale.

Le ipotesi di reato formulate dagli inquirenti sono, a vario titolo, di peculato, falsità materiale e falsità ideologica in atto pubblico commessa dal pubblico ufficiale, abuso d’ufficio e distruzione di beni sottoposti a vincolo culturale.

La sindaca leghista nega aiuti alimentari a poveri e stranieri

Le misure cautelari sono state messe dal gip del Tribunale di Vercelli ed seguite questa mattina dai carabinieri. Le indagini, coordinate dalla Procura, sono scattate dopo le dichiarazioni rilasciate ai carabinieri da una impiegata del Comune di San Germano Vercellese. La donna segnalava la sua sospetta estromissione dalla gestione delle pratiche per le assegnazioni delle derrate alimentari acquistate dal Comune con fondi statali e destinati a persone che si trovavano in difficoltà economiche per la pandemia da Covid 19.

La gestione scorretta degli aiuti alimentari

Dagli accertamenti sarebbe emersa una gestione a dir poco scorretta degli aiuti alimentari da parte della sindaca leghista. A beneficiarne sarebbero state persone che non ne avevano i requisiti, tra questi anche nuclei familiari con redditi oltre i 7000 euro mensili.

Sarebbero state invece estromesse dagli aiuti persone bisognose, come anziani non autosufficienti e stranieri in difficoltà economiche con figli minori disabili.

Inchiesta sull’acquisto delle mascherine

Nel corso delle indagini sarebbero emerse anche irregolarità sull’approvvigionamento di 2.000 mascherine protettive. Il Comune la ha acquistate da una ditta campana nonostante l’esistenza di un altro preventivo più economico fornito da un’altra azienda.

Il giallo dell’antica chiesa demolita

Le indagini a carico della sindaca leghista hanno riguardato anche l’abbattimento della ex Chiesa del Loreto di San Germano Vercellese, un edificio sottoposto a vincolo da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali. La chiesta è stata demolita il 3 febbraio dello scorso anno su disposizione del primo cittadino dopo il crollo di una porzione della facciata principale dello stabile, avvenuto nel corso della messa in sicurezza da parte della ditta incaricata dallo stesso Comune. Dalle indagini gli inquirenti avrebbero invece accertato che il crollo sarebbe stato appositamente procurato, in accordo con la ditta incaricata, per giustificare l’“inevitabile” demolizione dello stabile.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie