Arrestato sindaco di Marigliano: scambio elettorale politico mafioso

Indagato con un criminale già al 41 bis

1' di lettura

Antonio Carpino, sindaco in carica di Marigliano (Napoli), è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo operativo della compagnia di Castello di Cisterna per scambio elettorale politico mafioso e corruzione elettorale aggravata dal metodo mafioso.

A eseguire l’arresto e l’incarcerazione sono stati i Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna. L’ordinanza di custodia cutelare in carcere, emessa dal gip di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, riguarda due indagati: il sindaco Carpino e Luigi Esposito, attualmente al regime carcerario del 41 bis.

A essere coinvolti sono anche due collaboratori di giustizia, C. P. e M. P. ; i fatti contestati risalgono a ottobre 2014 e giugno 2015, proprio il periodo delle elezioni. Carpino infatti è stato eletto sindaco di Marigliano nel 2015 al ballottaggio, con il sostegno di 7 liste.

Qualche giorno fa ha annunciato la volontà di ricandidarsi, con il sostegno del PD e della coalizione di maggioranza, per le prossime elezioni del 20 e 21 settembre.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie