Sinner, il baby-campione. Carriera, record e vittorie

Jannik Sinner è un predestinato. A 19 anni è già un campione del tennis. Ha fatto incetta di record e ha trovato l'amore dell'influencer Maria Braccini. Ripercorriamo la sua carriera, le vittorie e gli inizi del tennista altoatesino.

4' di lettura

Jannik Sinner compirà 20 anni il prossimo 16 agosto, ma è già un’assoluta certezza del tennis mondiale. Attuale numero 32 al mondo – posizione occupata dall’8 febbraio – Sinner ha già vinto tre titoli Challenger e due ITF ed è stato il tennista più giovane a trionfare alle NextGen ATP Finals a soli 18 anni e tre mesi, nell’edizione del 2019. Ai recenti Australian Open è uscito sconfitto al primo turno da Shapovalov, numero 12 al mondo, soltanto al termine di una sfida infinita, durata oltre 4 ore e terminata al quinto set. Da oggi è impegnato al torneo Atp Montpellier, in Francia.

L’esultanza di Jannik Sinner dopo una vittoria

Sinner: prima lo sci, poi il tennis

Fin da piccolo, Sinner – figlio di Siglinde e Hanspeter, che gestiscono un rifugia in Val Fiscalina – ha praticato il tennis e lo sci, ottenendo anche dei buoni risultati in ambito nazionale nelle gare di slalom gigante. Nel 2014 ha abbandonato definitivamente lo sport alpino per calarsi anima e corpo nel tennis, seguito dai maestri Heribert Mayr e Andrea Spizzica prima e poi da Riccardo Piatti e Andrea Volpini, che l’allenano nel famoso tennis club di Bordighera, il più antico d’Italia.

Da juniores, Sinner ha vinto la seconda edizione dell’ITF in Qatar nel 2017 e il Grade 4 nella Junior Cup del 2017, sulla terra battuta di El Prat. Professionista del 12 settembre del 2015, a soli 14 anni, Sinner ha vinto il suo primo incontro “con i grandi” sconfiggendo il croato Leo Kovacic alle qualificazioni del Futures Croatia F4. Il 31 gennaio 2018, a 16 anni e 5 mesi, imponendosi contro l’indiano Aryan Goveas, Sinner vince il suo primo incontro da professionista nel tabellone principale del Futures Edypt F3 a Sharm el Sheikh, mentre a febbraio entra nella classifica mondiale alla posizione 1952. La prima finale di un torneo professionistico per Sinner arriva il 18 agosto del 2018, quando perde contro Peter Heller al torneo italiano di Santa Cristina Valgardena.

Sinner: le prime vittorie da professionista

In pochi mesi Sinner scala posizioni in classifica, dopo la vittoria del torneo Challenger a Bergamo sale al 324esimo posto. Il primo trionfo a un torneo ITF arriva il 3 marzo del 2019, a Trento, superando il tedesco Jahn in due set, vittoria seguita dal terzo titolo Challenger a Santa Margherita di Pula, in finale contro il connazionale Andrea Pellegrino. Con una wild card, Sinner ottiene la possibilità di partecipare per la prima volta agli Internazionali d’Italia, a 17 anni e 8 mesi, vincendo il suo primo incontro masters 1000 contro Steve Johnson e diventando il decimo tennista più giovane al mondo a esserci riuscito.

Sinner parteciperà alle qualificazioni a Wimbledon, uscendo al primo turno, quindi agli US Open entrando nel tabellone principale, diventando il secondo tennista italiano più giovane della storia a disputare un Major. Il 28 ottobre 2019 sale in 93esima posizione della classifica mondiale, diventando il più giovane tennista italiano a entrare nella top 100. Ma non basta: Sinner partecipa alle Next Generation ATP Finals e trionfa in finale contro il canadese De Minaur diventando a 18 anni, 2 mesi e 24 giorni, il più giovane vincitore nella storia del torneo.

Sinner vince il 250 di Melbourne battendo Travaglia in finale

Sinner: la consacrazione e l’amore

Il 2020 è l’anno della consacrazione per Sinner, che entra nel tabellone principale degli Australian Open perdendo al secondo turno, e a Rotterdam arriva ai quarti di finale di un torneo ATP 500: il più giovane italiano a riuscirci. Agli Internazionali di Roma, Sinner è il primo tennista classe 2001 ad approdare agli ottavi di finale battendo Benot Paire. Il 27 settembre partecipa al suo primo Roland Garros dal tabellone principale e arriva fino ai quarti di finale (il più giovane italiano a riuscirci), perdendo soltanto contro il futuro vincitore del torneo, Rafael Nadal. Prima che l’anno si concluda, Sinner vince il torneo di Sofia in finale contro il ceco Pospisil, accedendo nella top 40 della classifica mondiale, alla posizione numero 37.

Jannik Sinner e la presunta fidanzata, l’influencer romana Maria Braccini

Il 2021 inizia subito alla grande per Sinner, che conquista il secondo titolo consecutivo in carriera imponendosi al 250 di Melbourne superando Stefano Travaglia in finale: è 32esimo al mondo, miglior posizione in carriera. Ma Jannik Sinner non è solo casa, tennis e allenamenti. Da qualche giorno circola in rete la notizia di una liaison con la giovane influencer romana Maria Braccini. I due si seguono su Instagram e si scambiano like. Secondo i bene informati mancherebbe soltanto l’annuncio ufficiale per celebrare la nascita di una nuova coppia: lui sportivo, lei modella.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie