Mal di schiena, come curarlo e prevenirlo. Tutti i rimedi

Il mal di schiena è un disturbo molto diffuso e secondo l'Oms la prima causa di disabilità al mondo, se non è molto grave ci sono molti rimedi per alleviare a casa il dolore. Creme, unguenti, bagni caldi, massaggi, un leggero esercizio fisico e una corretta postura sono un toccasana per il vostro mal di schiena.

6' di lettura

Il mal di schiena è uno dei disturbi più comuni, secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità è la prima causa di disabilità del mondo. Una cosa seria, dunque. Ogni di noi (o meglio, l’84%) lo ha provato e lo prova, alcuni tutti i giorni, altre in determinate condizioni. La pandemia che ha limitato la nostra mobilità e ci ha imposto uno stile di vita più sedentario del solito ha reso il mal di schiena ancora più frequente.

In alcuni casi è così intenso da limitare e di molto i nostri movimenti e spesso non passa da solo.

Le cause del mal di schiena

Molto spesso il mal di schiena non ha una causa definita. Ci possono essere però delle condizioni precise come strappi muscolari o tendinei, artrite, ernie, problemi alla colonna vertebrale, osteoporosi.

Come si manifesta

Il mal di schiena può manifestarsi con dolori muscolari, un dolore acuto che poi si estende alla gambe, con la riduzione della flessibilità della schiena e dei movimenti che rende difficile mantenere la posizione eretta.

Rimedi casalinghi

Se il mal di schiena non è così lancinante da imporvi l’immediato ricorso a un medico e una adeguata terapia, i rimedi casalinghi possono fare al caso vostro. Sono in genere molto efficaci, riducono il disturbo e possono aiutarvi a riprendere tutte le vostre abituali attività quotidiane.

Eccoli.

Oli e unguenti

Ci sono molti unguenti che sfregati sulla parte dolorante possono dare sollievo alla vostra schiena. Le creme con capsaicina (tipo Algenil)possono desensibilizzare i canali del dolore nell’area infiammata.

Qui trovi notizie interessanti su salute e benessere

Si possono utilizzare anche creme e unguenti che contengono questi principi attivi:

  • ketoprofene (Diractin)
  • ibuprofene (Nurofen)
  • diclofenac (Voltaren)
  • lidocaina
  • Ma anche
  • Olio essenziale di lavanda
  • peperoncino di Cayenna
  • arnica

I farmaci topici possono essere efficaci come quelli orali. Sono disponibili in gel, creme, cerotti o altro. Diversi studi hanno riscontrato una diminuzione del dolore con l’applicazione di olio essenziale di lavanda o con unguenti preparati con pepe di Cayenna.

Gli eventuali effetti collaterali (una eventuale irritazione della pelle) possono variare da una casa farmaceutica all’altra.

Il massaggio

Il massaggio può aiutare i muscoli tesi o doloranti ed è uno dei sistemi più rapidi ed efficaci per alleviare il disturbo.

Un massaggio delicato può:

  • ridurre il mal di schiena
  • migliorare la funzionalità della schiena
  • ridurre l’uso di farmaci antinfiammatori (che non sono proprio salutari)
  • ridurre al minimo i giorni da trascorrere a letto

Un massaggio di questo tipo non richiede la presenza di un professionista (da chiamare se il dolore è persistente), può tranquillamente farlo un vostro amico o un familiare.

Alimentazione

Ci sono anche alcuni cibi che attenuano i sintomi della lombalgia. Una dieta alcalina ad esempio è molto indicata per alleviare il disturbo. Cos’è una dieta alcalina? È una dieta che comporta il consumo di cibi meno acidi, quindi molta frutta (con l’eccezione di prugne e mirtilli), vegetali (ma escludere mais e lenticchie), latte, uova, pesce e cereali.

Per ridurre il mal di schiena si usano anche degli integratori:

  • Artiglio del diavolo: 50/100 mg al giorno
  • Corteccia di salice: 120/140 mg al giorno

Prima di assumere medicinali a base di erba è sempre consigliabile parlarne con il vostro medico, potrebbero interagire con altri farmaci che già state prendendo e causare effetti collaterali indesiderati.

Esercizio fisico

Un moderato esercizio fisico può far bene alle persone che soffrono di mal di schiena. Possono anche proteggere da futuri attacchi di lombalgia. Basta anche camminare per avere dei benefici. E lo stretching può invece sciogliere i muscoli tesi e rafforzare quelli che hanno bisogno di aiuto.

Lo stretching deve essere subito sospeso se causa dolore.

Un bagno rilassante

Il sale Epsom, o sale inglese o ancora solfato di magnesio, raggiunge attraverso la pelle i muscoli doloranti. Immergetevi in vasca dopo aver sciolto il sale di Epsom nell’acqua calda (non troppo, tra i 33 e i 38 gradi). State in ammollo per una ventina di minuti, magari dopo che avete fatto un po’ di stretching.

I risultati possono essere migliorati utilizzando in vasca una pallina da tennis (o una qualsiasi pallina di gomma). Mettetela sulla parte bassa della schiena spostatela da una parte all’altra. Il massaggio dovrebbe portarvi ulteriore giovamento.

Il sale Epsom ha anche altri benefici, può esfoliare le cellule morte della pelle, ammorbidirla e ridurre il prurito.

La postura

Molti di noi passano gran parte della giornata restando seduti, che non è esattamente una cosa salutare, in particolare per la schiena. Per ridurre l’impatto negativo è importante mantenere una postura corretta. Ovvero, quando si è seduti è utile tenere il capo, la schiena e le spalle erette (ma senza sforzo), le ginocchia piegate ad angolo retto e i piedi saldi a terra, uno accanto all’altro. È questa la corretta ergonomia da ufficio (serve anche una sedia comoda…).

Esistono anche molte app che possono migliorare la tua postura. Alcune ti avvisano quando stai assumendo una postura scorretta. Potrebbero essere utili.

Posizione a letto

Sembrerà strano ma potrebbe aiutarvi trascorre qualche notte sul pavimento con un cuscino sotto i piedi, ma probabilmente la posizione non è la più adatta per prendere sonno. Se dormite di lato è consigliabile mettere un cuscino tra le ginocchia, aiuta i muscoli a rilassarsi di più.

Al contrario dormire a pancia in giù può far male alla schiena. Se è l’unica posizione con la quale riuscite ad addormentarvi la cosa migliore è mettere un cuscino sotto l’addome e il bacino per evitare tensioni alla schiena.

Quando è necessario avvisare un medico

I rimedi casalinghi sono spesso sufficienti per mitigare il mal di schiena, ma se ci sono questi sintomi è preferibile ricorrere a un medico:

  • il dolore dura più di sei settimane
  • dolore che peggiora, anche dopo i trattamenti casalinghi
  • il dolore ti sveglia di notte
  • il disturbo si associa con un dolore allo stomaco
  • quando il dolore è accompagnato da debolezza, formicolio o intorpidimento alle braccia o alle gambe.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie