Smart working per i fragili: trovati i fondi

Smart working per i fragili: trovati i fondi per la proroga al 31 dicembre, vale anche per le famiglie con figli under 14. L'emendamento è all'esame della commissione per la definitiva approvazione del decreto Aiuti Bis. Mancavano le risorse, sono state reperite dal ministero del Lavoro.

6' di lettura

Smart working per i fragili: trovati i fondi per estendere il lavoro agile, sono compresi anche i genitori di figli under 14. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

L’atteso emendamento è arrivato a Palazzo Chigi sarà per essere inviato alle Commissioni riunite di Bilancio e Finanze del Senato.

Indice

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Giusto in tempo: tra qualche ora inizia infatti l’esame del decreto Aiuti bis per la definitiva conversione in legge.

Scopri la pagina dedicata all’invalidità civile e ai diritti e le agevolazioni collegati.

E quindi lo smart working sarà prorogato fino al 31 dicembre per i lavoratori fragili e i genitori che hanno figli con meno di 14 anni.

Su questo argomento puoi trovare anche quali sono le regole per lo smart working dal primo settembre, come funzionano i permessi legge 104 con il lavoro agile. C’è anche una guida aggiornata con date, malattie e regole.

Smart working per i fragili: la promessa del ministro

Lo aveva promesso il ministro del Lavoro, Andrea Orlando. Aveva annunciato qualche settimana fa: ci metteremo subito al lavoro e troveremo le risorse necessarie per tutelare con la possibilità del lavoro agile i fragili e le famiglie con figli che hanno meno di 14 anni.

Del resto la proroga del provvedimento, che è scaduto il 31 luglio scorso, aveva una sola difficoltà che ne bloccava la proroga, proprio il reperimento dei soldi necessari. Sono stati trovati, meglio così.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Smart working per i fragili: risorse

Non ci dovrebbero dunque essere ostacoli all’approvazione dell’emendamento. Il mancato inserimento di queste due categorie nella semplificazione che ora consente di accedere con meno burocrazia allo smart working aveva suscitato oggettive e giuste preoccupazioni. La questione però, non era legata a una scelta precisa ma, appunto, alle risorse, che con la crisi energetica in corso sono davvero minime per il governo.

Smart working per i fragili: scaduto il 31 luglio

Come accennato il diritto al lavoro fragile per le categorie di persone più esposte al rischio contagio (e quindi i fragili) e alle famiglie con figli under 14, era scaduto il 31 luglio.

Sul lavoro da remoto, che è stato ampiamente sperimentato durante la fase più più calda della pandemia, il governo ha deciso comunque di fare un passo avanti notevole. Per i dipendenti sarà possibile accedere, a partire dal primo settembre, con una modalità molto semplificata: infatti al datore di lavoro basterà inviare per via telematica i nomi dei dipendenti che accedono al lavoro da remoto.

Smart working per i fragili: perché costa?

Ma perché non si riuscivano a trovare le risorse? O meglio, per quale motivo proprio la proroga dello smart working a vantaggio dei lavoratori fragili aveva un costo tale da rendere necessario un emendamento all’ultimo secondo?

La questione è piuttosto semplice. Ci sono dipendenti, come ad esempio quelli che operano alla cassa di un supermercato, che non hanno la possibilità di svolgere il lavoro da casa. Per questi lavoratori fino al 30 giugno l’assenza veniva equiparata al ricovero ospedaliero.

Un escamotage che ha un costo e pesa tutto a carico dell’Inps e non del datore di lavoro. Per questo motivo era necessario trovare le coperture adeguate.

Ora, sono state trovate: ricavate dal bilancio del ministero del Lavoro.

Smart working per i fragili: la definizione

Nell’emendamento si chiarisce anche chi può essere definito lavoratore fragile, almeno ai fini di questa misura.

E quindi: «I dipendenti pubblici e privato che sono in possesso di certificazione rilasciata dai competenti organi medico-legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita, ivi inclusi i lavoratori in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, numero 104».

Smart working per i fragili: le condizioni mediche

Ve li riportiamo nel dettaglio, così come riporta lo stesso ministero:

  • pazienti con marcata compromissione della risposta immunitaria per:
  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro due anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia deltrapianto contro l’ospite cronica);
  • attesa di trapianto d’organo;
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore ChimericoAntigenico (cellule CAR-T);
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di sei mesi dalla sospensione delle cure; immunodeficienze primitive (come la sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (come la terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.); dialisi e insufficienza renale cronica grave; pregressa splenectomia;
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200 cellule/µl o sulla base di giudizio clinico.

I pazienti che presentino tre o più delle seguenti condizioni patologiche:

  • cardiopatia ischemica;
  • fibrillazione atriale;
  • scompenso cardiaco;
  • ictus;
  • diabete mellito;
  • bronco-pneumopatia ostruttiva cronica;
  • epatite cronica;
  • obesità.

Soggetti esentati dalla vaccinazione per motivi sanitari e contemporaneamente almeno una delle seguenti condizioni:

più di 60 anni;

condizioni di cui all’allegato 2 della circolare della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della salute numerno 45886 dell’8 ottobre 2021.

Smart working per i fragili: trovati i fondi

Smart working per i fragili: genitori

Lo smart working per i genitori di figli con meno di 14 anni è possibile solo a uno dei due genitori, ma a condizione che l’altro lavori e non sia beneficiario di strumenti di sostegno al reddito.

Dopo la sperimentazione forzata durante il covid molte aziende e diverse amministrazioni locali hanno sottoscritto delle linee guida e accordi con i dipendenti per continuare l’esperienza del lavoro agile. Ovviamente le formula non sono sempre le stesse e comunque sono poche le aziende che hanno scelto il lavoro agile full time. Si predilige un uso parziale dello smart working.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie