Soggiorno permanente: che documenti servono

Come acquisire il diritto di soggiorno permanente in un Paese europeo per cittadini e cittadine europee. Che cos'è e i documenti necessari per fare richiesta.

2' di lettura

Come acquisire il diritto di soggiorno permanente in un Paese europeo per cittadini e cittadine europee. Che cos’è e i documenti necessari per fare richiesta.

    Soggiorno permanente: cos’è?

    E’ noto che i cittadini e le cittadine che vivono nei paesi membri dell’Unione Europea godono del diritto di circolare liberamente e soggiornare nell’Unione.

    In base a quanto stabilito dalla direttiva europea (Direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio dell’Unione), i cittadini dell’Unione “in possesso di carta d’identità o passaporto in corso di validità” hanno la facoltà di: “entrare in un altro paese dell’Unione senza la necessità di richiedere alcun visto d’ingresso o di uscita“.

    Il diritto di soggiorno permanente in un paese comunitario si inserisce in questo contesto normativo. In parole povere, si tratta di un documento che certifica che il tuo “diritto a soggiornare in modo permanente nel paese in cui vivi, senza particolari condizioni“.

    Soggiorno permanente: che documenti servono

    Soggiorno permanente: che documenti servono

    I cittadini e le cittadine che hanno vissuto legalmente per almeno 5 anni in un paese europeo, diverso da quello di origine, possono richiedere il documento che certifica il diritto di soggiorno permanente.

    La permanenza di almeno 5 anni deve essere dimostrabile. Al domanda di richiesta vanno, quindi, allegati dei “documenti giustificativi“:

    • un certificato di iscrizione anagrafica valido, rilasciato al momento dell’arrivo nel paese ospitante
    • prove del fatto che hai vissuto nel paese, come bollette o contratti di locazione
    • documenti, come buste paga, rendiconti bancari, bollettini per il pagamento delle imposte, che provano che hai lavorato, studiato, svolto un’attività professionale, sei autosufficiente o stai cercando lavoro (Your Europe – sito ufficiale dell’Unione Europea)

    La domanda va rivolta alle amministrazioni competente le quali “sono tenute a rilasciare il documento di soggiorno permanente il più presto possibile“.

    Questo certificato può avere un costo variabile. Ma non può costare più di quanto il cittadino che lo richiede paga per la carta d’identità nel suo paese di origine.
    In caso di irregolarità riscontrate sul piano dei costi, si ci può rivolgere ai servizi di assistenza preposti.

    Il documento è automaticamente rinnovabile, senza particolari condizioni, ma la sua validità non è la stessa in tutti i paese europei.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie