Grassi: l'accorpamento del Landolfi al Moscati è la cronaca di un fallimento annunciato

Il parlamentare della Lega (ex 5Stelle), annuncia una interrogazione al ministro Speranza sulla questione dell'ospedale solofrano


1' di lettura

Il senatore della Lega (ex 5Stelle), Ugo Grassi interviene nuovamente sulla situazione dell’ospedale di Landolfi di Solofra. “Ho presentato – ha dichiarato il parlamentare del Carroccio – un’interrogazione al ministro Speranza perché chiarisca come il governo intenda agire per rimediare ai fallimentari effetti prodotti dalla sciagurata scelta del governatore De Luca di accorpare l’ospedale “Landolfi” di Solofra  al “Moscati” di Avellino, sancita con il decreto 29 del 2018. Spacciata come la salvezza del nosocomio solofrano, la realtà parla di una struttura dove le sedute operatorie sono state dimezzate, con liste d’attesa che arrivano a cinque mesi, con una fuga costante di personale sanitario e una direzione sanitaria obbligata, per fronteggiare la situazione, ad imporre l’attività di pronto soccorso ortopedico solamente dalle 8 alle 20”.

“La Lega – continua Grassi – chiede con forza l’attuazione completa del decreto 29, la convocazione dei concorsi per la sostituzione del personale mancante, ma soprattutto che del “Landolfi” si faccia un uso ragionato e funzionale, senza gravare sul “Moscati”, dando così reale attuazione all’accorpamento dei due ospedali e fornendo all’intera popolazione del Salernitano, fino a Napoli e Benevento, un’offerta sanitaria di primo livello e di grande operatività”. 

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!