Sospensione mutuo fino a 400mila euro senza ISEE: come fare

Sospensione mutuo 2021: accesso agevolato al fondo Gasparrini per i debitori in sofferenza. Scopri come approfittarne.

5' di lettura

Sospensione mutuo 2021 fino a 400mila euro e senza presentare l’ISEE. Quest’anno (2021) è previsto un accesso semplificato al Fondo Gasparrini. Il fondo nasce per sostenere i cittadini in difficoltà con il pagamento delle rate di un finanziamento. Scopriamo come funziona. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Sospensione mutuo 2021: come funziona l’accesso al Fondo Gasparrini

La sospensione del mutuo 2021 col Fondo Gasparrini può essere chiesta fino al 31 dicembre, anche senza presentare l’ISEE. Questo è possibile grazie a una deroga concessa dal Decreto Sostegni bis. La norma vale per mutui fino a 400mila euro che:

  • o già usufruiscono della garanzia del Fondo Prima Casa
  • o già sono ammessi ai benefici del fondo e hanno ripreso, per almeno 3 mesi, il regolare pagamento delle rate

La domanda per la sospensione del mutuo può essere presentata anche da liberi professionisti, lavoratori autonomi e cooperative edilizie a proprietà indivisa.

La sospensione delle rate non può durare più di 18 mesi complessivi (anche non continuativi). Se c’è una riduzione o sospensione del lavoro di almeno 30 giorni, la durata della legge non può essere superiore a:

  • 6 mesi, se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro sono comprese tra 30 giorni e 150 giorni;
  • 12 mesi, se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro sono comprese tra 151 giorni e 302 giorni;
  • 18 mesi, se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro sono superiori a 302 giorni.

In breve: La sospensione del mutuo, con il fondo Gasparrini, non può durare più di 18 mesi e nel 2021 è estesa a finanziamenti fino a 400mila euro e non richiede l’ISEE in fase di domanda.

sospensione mutuo 2021 fondo gasparrini come accedere

Riferimenti normativi: Il decreto Sostegni bis (D.L. n. 73/2021, convertito, con modificazioni, dalla l. n. 106/2021, art. 64, comma 1) ha  riattivato fino al 31 dicembre 2021 l’art. 54, comma 1, del decreto Cura Italia (D.L. 18/2020), che concede delle deroghe all’applicazione delle norme che regolano la vita del fondo. 

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Sospensione mutuo 2021: a quanto ammonta il contributo?

Il Fondo Gasparrini rimborsa il 50% degli interessi che maturano durante il periodo di sospensione. La banca, intanto, non può richiedere il pagamento relativo alla quota interessi del 50% rimasta a carico del mutuatario.

Gli interessi (esclusi quelli coperti dal Fondo) vanno rimborsati dopo la sospensione, a partire dal pagamento della prima rata in scadenza e saranno divisi equamente fra le rate residue. 

Sospensione mutuo 2021: i finanziamenti ammissibili al Fondo Gasparrini 

Il Fondo nasce per sostenere i cittadini che hanno contratto un mutuo per l’acquisto della prima casa, ma si trovano in difficoltà nel pagamento delle rate. La sospensione non prevede commissioni, garanzie aggiuntive o spese di istruttoria specifiche.

La sospensione non si può chiedere per immobili che rientrano nelle categorie catastali: i A/1, A/8 e A/9 e che hanno caratteristiche di lusso fissate nel decreto del Ministero dei lavori pubblici 2 agosto 1969, n. 1072.

Consap, che gestisce il Fondo Gasparrini, ha pubblicato un’utile sezione dedicata alle domande più frequenti (FAQ) sulla procedura. Puoi leggerle in questa pagina del sito www.consap.it. Ecco tutte le cause di inammissibilità al fondo:

  • mutui erogati solo per ristrutturazione o costruzione, ma non per l’acquisto della prima casa
  • mutui erogati per la sola ristrutturazione e/o liquidità;
  • Per i mutui accollati, già oggetto di sospensione prima dell’accollo, la sospensione si applica solo se: 
    • l’ammortamento è stato sospeso per un periodo complessivo (anche non continuativo) inferiore ai 18 mesi e lo stesso mutuatario abbia richiesto la sospensione solo una volta;
    • il mutuatario subentrato nel contratto di mutuo possiede tutti i requisiti per accedere al fondo

Il nuovo mutuario non può comunque usufruire di una sospensione che, cumulata a quella precedente (concessa al vecchio mutuario), superi i 18 mesi previsti dalla legge

La deroga del decreto Sostegni bis prevede che, fino al 31 dicembre 2021, la moratoria potrà essere richiesta per:

  • mutui di importo fino a 400.000 euro, ben superiori alla soglia di 250mila euro che tornerà in vigore nel 2022.
  • mutui già ammessi alla garanzia del Fondo “Prima casa” di cui all’art. 1, comma 48, lettera c), della legge n. 147/2013 (esclusi dalla disciplina ordinaria).

In breve: La sospensione si applica solo su mutui per l’acquisto di un’abitazione, non vale per gli immobili di lusso e non può superare i 18 mesi anche in caso di accollo del finanziamento da parte di una terza persona. Il limite dovrà tener conto della sospensione già goduta dal precedente mutuario.

Come presentare domanda al Fondo

La sospensione del mutuo si chiede presso la banca con la quale si è contratto il finanziamento. 

Il modulo per la domanda di sospensione si scarica sito internet della Consap sia sul sito web del Dipartimento del Tesoro.

Fino al 31 dicembre l’ISEE non sarà necessario. La richiesta di sospensione non si applica per mutui con ritardi consecutivi dei pagamenti superiori ai 90 giorni. 

Fino al 31 dicembre 2021 la banca, verificata la completezza e la regolarità della richiesta, provvederà all’attivazione della sospensione a partire dalla prima rata in scadenza successiva alla domanda.

Entro 10 giorni solari consecutivi, la banca dovrà inviare alla Consap tutta la documentazione per l’accertamento della sussistenza dei requisiti previsti.

Entro 20 giorni solari consecutivi, Consap comunicherà la propria decisione sull’ammissione al fondo. 

Se la domanda viene respinta? La banca può attivare  l’ammortamento del mutuo a partire dalla prima rata in scadenza successiva alla data di presentazione della domanda.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie