Soul: perché vedere il nuovo film Pixar sul senso della vita

Soul: la recensione. Disponibile da ieri sulla piattaforma Disney plus, il film di Pete Docter ci regala un commovente viaggio alla scoperta delle cose semplici.

6' di lettura

Dopo una lunga attesa, dovuta anche all’emergenza sanitaria che ha segnato il 2020 a causa del Coronavirus, finalmente abbiamo la possibilità di vedere Soul, il nuovo capolavoro Disney. Commovente, spiritoso e profondo, il film è il titolo perfetto da guardare con tutta la famiglia in questi giorni di festa. (Soul è visibile su Disney Plus)

(A questo link tutte le notizie sul mondo della televisione e del cinema e qui il gruppo facebook in cui potrete lasciarci le vostre richieste sui prossimi temi da trattare)

Indice:


Soul: tra sogni e rivelazioni

Il protagonista di Soul è Joe Gardner, un insegnante di musica delle scuole medie che fatica a sbarcare il lunario. La sua vera aspirazione è sempre stata quella di fare il pianista jazz di professione. In un solo giorno riceve due offerte che sembrano portarlo a un bivio: gli viene offerto un posto a tempo pieno presso la scuola per cui già lavora e la possibilità di esibirsi con la grande sassofonista Dorothea Williams. Il momento che aspettava da tutta la vita sembra finalmente essere arrivato: potrà andare in scena come un vero musicista. Pieno di entusiasmo per questa nuova prospettiva, Joe mette da parte la prudenza per le strade di New York e precipita in un tombino aperto senza rendersi conto di quello che è successo. 

Spaventato dall’idea di dover dire addio alla sua vita in un momento così fortunato, fa di tutto per tornare indietro. Purtroppo però i suoi tentativi non faranno altro che complicare le circostanze portandolo nell’Ante-Mondo, una dimensione in cui le anime vengono aiutate da alcuni Mentori a trovare la loro ragione di vita prima di poter andare sulla Terra. Qui Joe Gardner incontrerà Ventidue, un’anima che non ne vuol sapere di lasciare la comoda routine dell’Ante-Mondo. Soul ci racconta dell’avventura che intraprendono insieme per aiutarsi l’un l’altro.

Un viaggio alla scoperta delle piccole cose

Difficilmente si riesce a far rientrare Soul nella semplice definizione di “film per bambini”. Si tratta, piuttosto, di un saggio animato sulla bellezza del vivere. Non si può non commuoversi davanti alla storia della seconda possibilità data a Joe per capire che il suo talento per la musica non può e non deve essere l’unico suo scopo per vivere a pieno e l’avventura di Ventidue che impara a capire che il mondo non è solo un posto pericoloso in cui si rischia di rimanere “schiacciati” un momento sì e l’altro pure.

Quello che affascina di Soul è il modo in cui mette in discussione (con un pubblico di bambini) un concetto complesso come quello di aspirazione e scopo di vita. Il film non nega l’importanza delle vocazioni, ma invita a non farne l’unico aspetto importante della vita.

L’attenzione è posta soprattutto sulle cose semplici dell’esistenza, le esperienze che diamo per scontate e che invece possono segnarci profondamente. Ne è un esempio la scena in cui Joe ricorda tutti i momenti grazie ai quali Ventidue scopre che il mondo è più bello di quanto credesse: il primo morso a una pizza, un rocchetto “bellissimo”, una foglia d’albero che ha visto cadere. Piccole cose che hanno segnato un’anima che, prima d’allora, non aveva voglia di nascere.

«Quelli non sono scopi di vita, quello è solo “vivere”», dice Joe a Ventidue. E se all’inizio questo suona come un invito a trovare delle “vere” aspirazioni, nella seconda parte del film diventa un monito a non perdere di vista la bellezza che ci circonda ogni giorno.

Soul: una scommessa coraggiosa

Soul è sicuramente un film d’animazione complesso, ricco di temi e riflessioni che possono essere disorientanti, ma senza dubbio siamo davanti a una storia importante. Il film ci invita ad andare oltre le visioni idealizzate di concetti come “talento”, “sogni” e “scopi da inseguire”. 

Quella di Pixar Animation Studios è stata sicuramente una scelta narrativa difficile, ma non per questo fallimentare. Al contrario, Soul è l’esempio che i film d’animazione, anche se rivolti principalmente a un pubblico di bambini, possono spaziare tra argomenti complessi in modo delicato. 

In Soul, Pixar ci mostra due mondi: quello materiale di una New York caotica e rumorosa e quello trascendentale dell’Ante-Mondo con le sue regole e i suoi meccanismi. Entrambi sono luoghi pieni di vita che, messi allo specchio, ci raccontano come sia semplice dimenticarci di godere di ogni passo lungo la strada. E l’esperimento di una storia così fuori dai canoni ci regala un lungometraggio da non perdere per nessun motivo.

Ti può interessare anche:

Bridgerton: le curiosità sulla serie tv da oggi su Netflix

Film di Natale: ecco i fantasy più visti ogni anno

Natale con uno sconosciuto 2: cosa non aspettarsi

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie