Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Stagionali turismo, bonus estate in scadenza: come ottenerlo

Stagionali turismo, bonus estate in scadenza: come ottenerlo

Il bonus estate dedicato ai lavoratori stagionali del turismo per gli straordinari e i notturni si può richiedere fino al 30 giugno.

di The Wam

Giugno 2024

Sta per scadere la possibilità di richiedere il Bonus estate 2024, dedicato ai lavoratori stagionali del turismo per aumentare la busta paga con una detassazione sul lavoro festivo e notturno. La domanda va fatta dal lavoratore al datore di lavoro (scopri le offerte di lavoro e i concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Cos’è il bonus estate

Il bonus estate, chiamato tecnicamente “trattamento integrativo speciale per i dipendenti di strutture turistico-alberghiere“, spetta trattamento integrativo speciale per i dipendenti di strutture turistico-alberghiero.

L’importo ammonta al 15% delle retribuzioni lorde corrisposte per il lavoro notturno e straordinario svolto tra il 1 gennaio 2024 e il 30 giugno 2024.

I lavoratori stagionali del turismo possono richiederlo se per l’anno d’imposta 2023 non hanno superato un reddito da lavoro pari a 40.000 euro.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Stagionali del turismo, bonus estate: come fare domanda

La domanda va presentata dal dipendente al datore di lavoro.

Nella richiesta scritta, oltre a chiedere il contributo e indicare le ore straordinarie e notturne lavorate, bisogna anche autocertificare di non aver superato un reddito da lavoro di 40.000 euro nel 2023.

Stagionali turismo, bonus estate in scadenza: come ottenerlo
Stagionali turismo, bonus estate in scadenza: come ottenerlo – In foto una cameriera sorridente.

Bonus estate turismo, quando arriva

Il bonus estate deve essere erogato dal datore di lavoro tra il 1° luglio 2024 ed entro il termine delle operazioni di conguaglio di fine anno.

Il pagamento arriverà direttamente sul conto corrente del dipendente, mentre il datore di lavoro dovrà richiedere all’Agenzia delle entrate il recupero delle somme tramite compensazione, utilizzando il codice 1702.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp