Stop Reddito di cittadinanza senza green pass: la verità

Stop al Reddito di cittadinanza senza green pass: la notizia si è diffusa negli ultimi giorni, ma è solo parzialmente vera, facciamo un po' di chiarezza. Il ministero del Lavoro ha comunicato che i precettori del sostegno economico impegnati in progetti utili alla collettività (Puc) dovranno esibire il certificato verde pena la decadenza dal beneficio. Ma solo loro, non tutti quelli che ricevono l'Rdc. Vediamo la situazione nel dettaglio e come si può evitare la decadenza.

4' di lettura

Niente reddito di cittadinanza senza green pass. L’avrete letto un po’ ovunque e la notizia ha suscitato ovvie reazioni. Anche da parte della comunità di lettori di TheWam.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Ci sembra dunque opportuno fare un po’ di chiarezza.

Diciamolo subito: non è vero che verrà sospeso o tolto il reddito di cittadinanza a chi non ha il green pass.

Ai cittadini con l’Rdc si applicano le stesse regole previste per tutti.

E quindi: se chi riceve il Reddito di Cittadinanza è impiegato nei cosiddetti progetti utili della collettività (Puc) e non è in regola con il green pass obbligatorio, sarà considerato assente ingiustificato.

La conseguenza? Basta un solo giorno di assenza (ingiustificata) per subire la decadenza del Reddito.

Reddito di cittadinanza e green pass: la nota del Ministero

Lo ha specificato il ministero del Lavoro con la nota numero 8526/2021, che risponde proprio a una serie di quesiti sul punto.

In pratica, questa la sostanza della nota ministeriale, il beneficiario che non ha intenzione di vaccinarsi (e quindi di avere il green pass) può rinunciare al Reddito pena la decadenza.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Reddito di cittadinanza e green pass: chi rischia e chi no

In sintesi: non rischia di perdere il Reddito di Cittadinanza chi non svolge un lavoro di pubblica utilità, perché non ha nessun bisogno di esibire il certificato verde. La questione si pone per chi svolge una attività lavorativa, in quel caso il green pass è obbligatorio. E così come a un lavoratore viene sospeso lo stipendio, allo stesso modo al precettore del Reddito viene sospeso il sostegno economico. Anzi, in questi casi si va oltre e si rischia la decadenza dal beneficio.

Come sapete dal 15 ottobre (articolo 3 del decreto legge numero 127 del 2021) e fino al 31 dicembre, il possesso del green pass è indispensabile per accedere ai luoghi di lavoro, di formazione e di volontariato.

Reddito di cittadinanza e green pass: come la normativa sul lavoro

Nella nota, il ministero ha specificato che chi riceve il Reddito di Cittadinanza e partecipa a un Puc, deve essere soggetto alla stessa normativa. È quindi obbligato ad avere il green pass. Rientra quindi, a pieno titolo, tra i cittadini che dal 15 ottobre al 31 dicembre (ma la misura verrà sicuramente estesa fino a giugno), devono possedere ed esibire il certificato verde.

Una regola che, ovviamente, si applica anche a chi partecipa a Puc delle scuole.

Reddito di cittadinanza e green pass: la decadenza

Se ricordate, nel decreto ministeriale del 22 ottobre 2019 si stabiliva che la mancata e non giustificata partecipazione al Puc causa la decadenza dal Reddito di Cittadinanza.

La normativa anticovid sanziona chi non si reca al lavoro perché privo di Green pass come assente ingiustificato «fino alla presentazione della certificazione e comunque fino al 31 dicembre».

La conseguenza per chi beneficia del Reddito di Cittadinanza e si assenta in modo ingiustificato dalla partecipazione al Puc è dunque inevitabile: la decadenza dal sostegno economico.

Reddito di cittadinanza e green pass: cosa comporta la decadenza

La decadenza è una sanzione grave, perché il beneficiario non potrà chiedere nuovamente il Reddito di Cittadinanza prima che siano trascorsi 18 mesi.

Reddito di cittadinanza e green pass: la soluzione alternativa

La soluzione alternativa per evitare la decadenza è stata proposta nella nota diffusa dal Ministero del Lavoro: il beneficiario dell’Rdc che non è in possesso del Green pass può rinunciare preventivamente al sostegno economico per evitare la decadenza e ripresentare la domanda appena sarà in possesso del certificato verde o quando la legge non prevederà più l’obbligo del green pass.

In questo modo non dovrà più attendere 18 mesi per ripresentare la domanda, ma nel frattempo perde comunque il beneficio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie