Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Imprese » Lavoro / Storytelling aziendale: può servire per il lavoratore autonomo?

Storytelling aziendale: può servire per il lavoratore autonomo?

Storytelling aziendale per i lavoratori autonomi: quali sono i vantaggi, perché è importante affinare le tecniche di comunicazione e a quali professionisti affidarsi.

di The Wam

Aprile 2023

Questo articolo è sponsorizzato

Ad oggi sono numerose le strategie di promozione che i lavoratori autonomi, o gli studi professionali, possono adottare per accrescere la propria notorietà; una di queste è lo storytelling aziendale. Si tratta di una tecnica di comunicazione che permette di creare un legame emotivo con il pubblico attraverso la narrazione di storie legate all’azienda, alla sua missione o ai suoi prodotti. L’obiettivo è quello di creare un’esperienza utente coinvolgente, che porterà ad una maggiore fidelizzazione del cliente e al rafforzamento dell’immagine aziendale.

Per raggiungere questi obiettivi, specialmente se alle prime armi, è una buona idea affidarsi ad agenzie di consulenza, in grado di aiutare professionisti e lavoratori autonomi ad allargare la propria attività; un esempio è Blue Communication specializzata in strategie di marketing e comunicazione.

Perché è importante lo storytelling aziendale?

Questo tipo di comunicazione rappresenta un potente strumento in grado di creare una connessione significativa con il pubblico; è particolarmente utile perché permette di:

La scelta del tono, del linguaggio e dei canali di comunicazione giusti è fondamentale per creare una narrazione efficace che possa influenzare positivamente le percezioni e le decisioni del pubblico.

Come creare uno storytelling efficace: gli step

Questi vantaggi sono raggiungibili attraverso l’utilizzo delle migliori tecniche persuasive di narrazione e copywriting, dirette a creare una connessione tra il brand e il pubblico. Per garantire una riuscita ottimale è necessaria una strategia ben precisa e studiata, vediamo insieme quali passaggi possono aiutare a rafforzarla.

Vision e Strategy

Sono due elementi essenziali nello storytelling aziendale, la Vision rappresenta ciò che l’attività vuole diventare in futuro, la sua aspirazione, mentre la Strategy è il piano d’azione messo in atto per raggiungere quel preciso scopo. Utilizzando al meglio questi due fattori nell’ambito professionale, si può creare una narrazione coinvolgente e significativa in grado di trasmettere i valori e la cultura aziendale.

Allineamento tra Storytelling e Branding

Uno dei processi fondamentali riguarda l’unione e la corrispondenza tra la narrazione e i dettagli visivi del brand, per garantire una coerenza all’interno della storia che si propone. L’allineamento tra i due è essenziale poiché lo storytelling aziendale è parte integrante del branding, perciò deve essere coerente con l’identità visiva dell’attività, mirando ad una forte narrazione che riesca a rafforzare la sua immagine e reputazione.

Social Media content

Sfruttare le piattaforme social come canale di comunicazione è una buona tattica per generare vendite con lo storytelling, o in questo caso “visual storytelling”. Sono strumenti in grado di diffondere contenuti e storie in modo virale, e di creare una connessione emotiva diretta con i clienti, proponendo soluzioni per i loro problemi.

In sintesi, la capacità di raccontare una storia autentica e coinvolgente può rappresentare una leva strategica importante per il successo dell’impresa. Tuttavia, è fondamentale che il contenuto sia assolutamente veritiero e rispecchi la realtà, al fine di non creare disarmonia con la percezione degli utenti e mantenere credibilità nei confronti dell’attività.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp