Suarez, esame farsa: nelle intercettazioni c’è anche la Juve

Sono state pubblicate le intercettazioni dell'esame-farsa di italiano sostenuto dal calciatore Luis Suarez. L'uruguaiano non sapeva neppure coniugare i verbi, eppure per la commissione esaminatrice sono bastati dieci minuti per promuoverlo. Nelle intercettazioni spunta pure la Juventus, che aveva già deciso di acquistare Suarez a gennaio.

Suarez, esame farsa: nelle intercettazioni c'è anche la Juve
Suarez, esame farsa. Nelle intercettazioni che sono state pubblicate non c'è alcun dubbio che fosse tutto truccato. Tra le telefonate spunta anche la Juventus.
2' di lettura

La pubblicazione delle intercettazioni telefoniche hanno confermato l’esame-farsa sostenuto da Luis Suarez per conseguire il livello B1 di lingua italiana, fondamentale per ottenere la cittadinanza.

Non che servissero ulteriori prove, dopo l’ammissione del calciatore uruguaiano che, ascoltato dai magistrati di Perugia, Lorenzo Rocca e Danilo Rini, in video-conferenza, ha rivelato la truffa e di aver ricevuto precedentemente alla prova di esame una email con all’interno le domande che la commissione esaminatrice gli avrebbe successivamente posto il 17 settembre.

L’indagine e gli indagati

L’indagine è scattata in seguito alle rilevazioni effettuate dalla Guardia di Finanza di Perugia, che aveva piazzato delle microspie nella stanza adibita per gli esami. Da qui l’iscrizione nel registro degli indagati e la sospensione a carico della rettrice Giuliana Grego Bolli (che si è poi dimessa dall’incarico), del direttore generale Simone Olivieri e dei professori Stefania Spina e Lorenzo Rocca (poi revocata), oltre al capo dell’area sportiva della Juventus, Fabio Paratici e degli avvocati del club bianconero – che avrebbe beneficiato della cittadinanza italiana di Suarez, ingaggiandolo dall’Atletico Madrid – Maria Turco e Piero Chiappiero.

Italiano maccheronico

Nelle intercettazioni si nota che Suarez non sa usare i verbi, li coniuga sempre all’infinito, viene aiutato e imbeccato dagli esaminatori, sbaglia e storpia parole semplici denotando una scarsa conoscenza della lingua italiana.

Anziché dire “vado a fare la spesa”, dice “vado a fare cibo” e il cocomero per Suarez diventa cocumella. Era tutto concordato, ma il calciatore neppure si è impegnato a superare la prova, durata poco più di dieci minuti.

E la posizione della Juventus si è fatta delicata, perché dalle intercettazioni si fa chiaramente cenno all’acquisto del calciatore uruguaiano, non durante la sessione estiva, ma in quella che si aprirà il primo gennaio. Intanto il direttore generale Olivieri ha fatto appello contro la sospensione di 8 mesi dall’esercizio della sua attività lavorativa. E’ stato ascoltato anche l’avvocato spagnolo di Suarez, mentre Paratici potrebbe essere richiamato dagli inquirenti nei prossimi giorni.

suarez-esame-truccato
Luis Suarez, con la maglia della nazionale uruguaiana.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie