Super Cashback, controlli a tappeto. Che sta succedendo

Il MEF sta annullando le transazioni anomale in vista del Super Cashback. C'è possibilità però di giustificare le spese sospette. Vi spieghiamo come e cosa sta succedendo.

2' di lettura

Manca poco alla scadenza dei primi sei mesi del Cashback di Stato e all’attribuzione del tanto ambito premio da 1.500 euro, il Super Cashback, a chi ha fatto più operazioni in 180 giorni.

Alcune pratiche, come quella delle micro-transazioni, sono state ritenute dal Ministero dell’Economia e delle Finanze come abusive e saranno stornate dal conteggio totale (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

C’è però una possibilità di contraddittorio, direttamente dallo smartphone. In questo articolo vi spieghiamo che sta succedendo.

Super Cashback, controlli a tappeto

Ormai da circa un mese il MEF sta scansionando tutte le transazioni ritenute come anomale nell’ambito del Cashback, che dà la possibilità di avere indietro il 10% della spesa, se fatta con mezzi elettronici tracciabili.

Le operazioni sotto la lente d’ingrandimento del ministero sono quelle dagli importi irrisori ma ripetute nel tempo, specialmente se effettuate nello stesso negozio.

Questo tipo di operazioni sarà stornato dal sistema e quindi le transazioni non verranno conteggiate per il montepremi finale di 1.500 euro.

Super Cashback, rettifica e contraddittorio

Il Ministero però concede il beneficio del dubbio e permette ai cittadini di giustificare le spese ritenute come abusive.

L’avviso dell’invalidità di una o più transazioni arriva direttamente sull’App IO con una «notifica push» sopra al cellulare.

Se non vi è ancora arrivato nulla, allora potete stare sereni. Se invece sarete stati raggiunti dalla notifica, potrete compilare un modulo (un Google Form) per ogni transazione anomala, per giustificare e spiegare quella spesa.

Per inoltrare il vostro contraddittorio avrete a disposizione al massimo 7 giorni di tempo.

Il Ministero vaglierà le vostre rettifiche e, se verranno ritenute coerenti e veritiere, riabiliterà le transazioni sospette al conteggio per il montepremi.

Super Cashback, controlli a tappeto. Che sta succedendo
Il MEF sta annullando le transazioni anomale in vista del Super Cashback.

Super Cashback, nessuna sanzione

Nonostante il trambusto di questi giorni e le numerose interrogazioni parlamentari sul tema, non ci saranno sanzioni per i furbetti.

L’unica punizione sarà quella di non conteggiare le transazioni sospette per l’attribuzione del Super Cashback.

D’altronde, l’obbiettivo di tutto il sistema è quello di abituare i cittadini ad abbandonare, gradualmente, il denaro contante e sembra che, in parte, stia funzionando.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie