Super Lega e il merito delle 7 sorelle: è il calcio, bellezza

Il merito della Super Lega è aver mostrato come, un sistema che ha già rovinato il mondo col petrolio, non potrà fare diversamente col calcio.

2' di lettura

Comunque andrà, la Super Lega un merito l’ha avuto, e grande. Non certo il desiderato dai fondatori. Ma il fine di Papà Storia, quello si.

Non era da tutti puntare a sistemare il vaso e, invece di incellofanarlo, giungere a romperlo.

Come quando si punta ad ottenere più soldi, un mare in più di soldi, per coprire le voragini finanziarie – escogitando un sistema capace solo di generare altri debiti, in un moto vorticoso e famelico – e si giunge, al contrario, a far intendere a tutti, anche a chi finora ha oliato gli impianti (giornalisti inclusi), che è arrivato il momento di cambiare. Nel senso esattamente opposto.

Super Lega: la riforma del calcio è necessaria

È impossibile andare avanti così, una riforma è necessaria, è stata la posizione di tutti i leader mondiali. Certo, al contrario però. A partire da UEFA, FIFA, Federazioni e Leghe nazionali. Le quali, in questa storia, sono quelle che ne escono con le ossa rotte. Altro che secessionisti e serpenti.

La favola del calcio. Quale? Qui comandano solo e sempre loro. Gli stessi. Da decenni.

Un mondo, quello forgiato dalle monache clarisse UEFA e FIFA, fondato sui soldi e sulla capacità di spesa; dove “un diverso” che vince si pone pur sempre nella stessa relazione che l’eccezione ha con la regola.

Un sistema, quello gestito dalle ingenue UEFA e FIFA, incapace di realizzare il primo tra tutti i valori sportivi: gli ultimi devono avere la possibilità di essere i primi, concretamente, non a chiacchiere oppure, ancor peggio, come un “fuori programma” ammesso in via d’eccezione.

La Sporca Dozzina e le immacolatine Uefa e FIFA

Un universo, quello distillato delle immacolatine UEFA e FIFA, dove la forza centrifuga degli stipendi dei calciatori ed il guadagno dei loro agenti, sono pari solo all’incapacità di procedere alla ripartizione rovesciata delle risorse, “a testa in giù”, per dare la possibilità ai valori sportivi di spiegarsi in tutta la loro forza, accanto al business.

E perché no: play-off per vincere il titolo, a mischiare ancora una volta le carte; per rendere ancor più affascinante, ad alta carica agonistica, sport e selezione del vincitore.

Dunque, lode a quella “sporca dozzina”.

Solo loro potevano in un’impresa epocale perché esattamente contraria alle originarie intenzioni ed impossibile per i comuni mortali: dimostrare, in tutto il suo candore, lo sfondo limaccioso in cui si muovono le organizzazioni calcistiche che, solo per questo, sono esplose in un turbinio di improperi ed insolenza.

La Super Lega e il merito delle 7 sorelle

Perbacco. Ma l’esistente è solo un gran pantano, dove chi gestisce si arricchisce e dove norme irragionevoli consentono a chi vince (società, manager, agenti e calciatori) di continuare a vincere e a guadagnare, come insaziabili mangiatutto, senza lasciare agli altri.

La Super Lega è tramontata ma la sua funzione, orbene, l’ha svolta appieno: censurare le “sette sorelle”, un sistema che ha già rovinato il mondo con il petrolio e che non potrà certo fare diversamente con il calcio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie