Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori: cosa succederà

Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori. Scopri cosa succederà dal prossimo anno e come cambierà questo sussidio.

4' di lettura

Superbonus 2023 – Scopriamo insieme in questo articolo cosa succederà per chi ha già iniziato i lavori (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio anche quali saranno le principali novità che saranno introdotte dal 1° gennaio 2023, ma anche nei prossimi anni.

Indice

Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori: cosa succederà

Cosa succederà al Superbonus nel 2023 è noto a tutti. Il governo Meloni ha deciso di ridurre la percentuale di detrazione fiscale portandola dal 110 per cento al 90 per cento.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Cosa succede adesso per chi ha iniziato i lavori? Tutto dipende da quando sono stati avviati e da quali comunicazioni sono state trasmesse agli organi regolatori dell’incentivo.

Se entro lo scorso 25 novembre il tuo condominio o chi ne era incaricato ha presentato la CILAS o ha richiesto il titolo abilitativo relativo agli interventi di demolizione e ricostruzione, avrai diritto a sfruttare il superbonus al 110 per cento anche per tutto il 2023.

Se invece questo non è avvenuto, ti dovrai accontentare di una percentuale di incentivo pari al 90 per cento.

Il Governo sta tuttavia valutando di concedere una miniproroga fino a fine anno, con un’apposita legge. Al momento è tutto da vedere.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

SUPERBONUS UNIFAMILIARI 2023 ultime notizie – proroga da 110 a 90 col Decreto Aiuti quater

Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori: cos’è la CILAS?

Oggi è già troppo tardi per presentare la CILAS e usufruire del Superbonus al 110 per cento, ma ricordiamo di cosa si tratta.

È il nuovo titolo edilizio obbligatorio che è stato introdotto dal decreto semplificazioni varato dal governo Conte I, insieme al superbonus 110 per cento.

Nei condomini, prima di presentare la CILAS; è necessario che i lavori di riqualificazione siano stati deliberati con l’approvazione dell’organo assembleare.

Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori: e quella quota del 30 per cento?

Bisogna fare chiarezza anche su un’altra questione che riguarda il reddito di cittadinanza. Si tratta della scadenza fissata dal governo Draghi per usufuire dello sconto in fattura del 110 per cento per chi aveva già iniziato i lavori.

La norma prevede che solo chi ha terminato almeno il 30 per cento dei lavori entro lo scorso 30 settembre possa continuare a usufruire del superbonus 110 per cento e ultimare i lavori nel 2023.

Tuttavia l’incentivo si può applicare solo alle spese sostenute e programmate nel 2022 mentre da attestare come lavori eseguiti sono solo quelli effettivamente realizzati. Se per esempio hai acquistato delle piastrelle ma non le hai sistemate, non puoi inserire nel computo questo intervento.

Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori: cosa succederà
Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori: cosa succederà

Superbonus 2023 per chi ha iniziato i lavori: che succede ora e nei prossimi anni

Per avere maggiori dettagli su cosa succedera al Superbonus 2023 bisogna aspettare l’approvazione ufficiale della legge di bilancio, che avverrà entro il prossimo 31 dicembre.

Al momento le prime novità sono state introdotte dalla Presidente del Consiglio Meloni in conferenza stampa. Quello che si sa è che per le nuove richieste il Superbonus 2023 sarà del 90 per cento.

Questo incentivo poi, negli anni successivi scenderà ancora. Nel 2024 sarà pari al 70 per cento mentre nel 2025 al 65 per cento. Il tutto è ovviamente da vedere e da confermare. Con questa e con le prossime leggi di bilancio l’incentivo potrebbe subire ancora nuove modifiche.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie