Superlega, la “nuova” Champions: i dettagli del progetto

Dalla Supercoppa alla Superlega. Vediamo qual è nel dettaglio il progetto di cui il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, ha parlato con Andrea Agnelli a inizio settimana. La Juventus sarebbe pronta ad aderire ma intanto la Fifa ha messo il veto: i calciatori che faranno parte di una eventuale Superlega non potranno partecipare ai mondiali e a nessuna competizione organizzata dalla Fifa.

3' di lettura

Dopo la Supercoppa, si parla di Superlega. Prima ancora di campionato e di Champions. Perché l’incontro tra il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, e Andrea Agnelli, numero uno della Juventus, forse è passato fin troppo sottotraccia – poche ore prima dell’impegno contro il Napoli – rispetto alla delicatezza degli argomenti trattati. Un incontro che probabilmente doveva rimanere segreto, ma rivelato dalla stampa spagnola e confermato da fonti bianconere, dove al centro delle discussioni c’è stato il futuro del calcio. Agnelli è anche il presidente dell’Eca, l’associazione dei club europei, mentre Perez da tempo sta lavorando per costruire una Superlega che riunisca i club più forti e popolari per aumentare il valore sportivo ed economico.

Il progetto della Superlega

Una competizione annuale, la Superlega a 20 squadre che includerebbe 15 top club come membri permanenti. Le altre cinque squadre partecipanti varierebbero invece ogni stagione, anche se le modalità di qualificazione non sono ancora state definite. Sarebbe questa la base della futura Superlega europea. I dettagli sulla struttura della futura competizione sono stati svelati dal Times, che per primo ha riportato i dettagli della proposta. Il quotidiano londinese ha identificato nel Real Madrid, nel Manchester United e nel Liverpool le forze trainanti del progetto.

La Suoerlega prenderebbe il via con due gironi da 10 squadre, con le prime quattro di ogni gruppo che avanzerebbero ai quarti di finale. Questa formula garantirebbe a ogni squadra tra le 18 e le 23 partite annuali di Superlega (da disputare sempre in mezzo alla settimana), rispetto a un minimo di sei partite garantite attualmente dalla Champions League attraverso la fase a gironi della competizione.

Si punta a 4 miliardi dai diritti tv

Ciascuno dei 15 membri fondatori otterrebbe una quota di almeno 3,5 miliardi di euro in sovvenzioni infrastrutturali iniziali. Il denaro andrebbe diviso tra i club su quattro differenti livelli, con i primi sei che riceverebbero circa 350 milioni di euro ciascuno. Sempre secondo il Times, con questa Superlega l’obiettivo è quello di incassare ricavi per 4 miliardi di euro a stagione dai diritti televisivi. Per fare un confronto, la UEFA ha recentemente riferito di aver guadagnato 3,25 miliardi di euro dalla vendita dei diritti di Champions League, Europa League e Supercoppa europea.

Superlega, la posizione della Fifa

Non si è fatta attendere la presa di posizione della Fifa rispetto ai rumors della creazione di una Superlega. I calciatori che dovessero aderire a una eventuale Superlega europea tra i club più importanti non potranno partecipare ai Mondiali e a nessuna competizione organizzata dalla Fifa. In un comunicato congiunto con l’Uefa e le altre cinque confederazioni continentali la Fifa ha infatti spiegato che non riconoscerebbe la Superlega

In merito ai recenti rumors riguardo alla creazione di una “Super League” europea chiusa da parte dei principali club del Vecchio continente la FIFA e le sei confederazioni (AFC, CAF, CONCACAF, CONMEBOL, OFC and UEFA) reiterano il fatto che questa competizione – si legge nella una nota – non sarebbe riconosciuta dalla Fifa non verrebbe riconosciuta da FIFA o dalle sei confederazioni e ogni giocatore coinvolto non potrebbe partecipare a competizioni organizzate da FIFA o dalle sei confederazioni”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie