Supplemento di pensione: cos’è, come funziona, domanda

Supplemento di pensione: vediamo cos'è, come funziona, a chi viene riconosciuto e come presentare la domanda per incrementare il trattamento. Questo istituto è dedicato ai cittadini che continuano a lavorare dopo essere andati in pensione. Questi contributi non andranno persi, ma aumenteranno l'importo della pensione che già si riceve.

6' di lettura

Supplemento di pensione: vediamo cos’è, come funziona e come presentare la domanda per arricchire l’importo pensionistico erogato dall’Inps. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Questa misura è dedicata alle persone in pensione che per una serie di ragioni continuano ancora a svolgere una attività lavorativa. In questi casi, e grazie proprio al supplemento di pensione, è possibile integrare il trattamento che già si riceve con i nuovi contributi versati. Per farlo è però necessario inviare una domanda all’Inps.

In pensione a 63 anni, vediamo con quali contributi

Ricevuta la richiesta l’ente previdenziale, dopo la verifica dei requisiti (che vedremo), aumenta l’importo della pensione. Questo incremento inizia a essere applicato dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda.

L’integrazione viene riconosciuta d’ufficio anche alle pensioni di reversibilità in caso di morte del pensionato.

Supplemento di pensione: limitazioni

Esistono comunque delle limitazioni per il supplemento di pensione. Devono essere trascorsi almeno cinque anni dall’accesso alla pensione (o alla precedente integrazione contributiva). Per poter chiedere il supplemento e in via eccezionale questo tempo può essere ridotto a due anni, ma una sola volta.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Supplemento di pensione: a chi spetta

Vediamo a chi spetta questo trattamento. Ne hanno diritto i titolari di pensione principale, di pensione supplementare o di assegno ordinario di invalidità. Ma solo se sono iscritti a:

  • Assicurazione Generale Obbligatoria (Ago) dei lavoratori dipendenti o autonomi, dopo la decorrenza della pensione nella medesima assicurazione (Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti – Fpld – e/o nelle gestioni speciali dei lavoratori autonomi). Nel caso di titolare di pensione liquidata nel Fpld, il supplemento può essere richiesto anche per eventuale contribuzione versata in una o più gestioni speciali dei lavoratori autonomi anteriormente alla decorrenza della pensione;
  • Gestione separata, dopo la decorrenza della pensione nella medesima assicurazione;
  • Gestione dei lavoratori spettacolo e sport (ex Enpals), dopo la decorrenza della pensione nella medesima assicurazione o nel Fpld.

Hanno diritto al supplemento di pensione anche i lavoratori che hanno ottenuto il trattamento pensionistico con il cumulo dei periodi assicurativi (compresa la totalizzazione, legge numero 228 del 24 dicembre 2012), e che dopo aver iniziato a percepire la pensione continuano a lavorare o a versare contributi a una delle gestioni che sono state interessate dal cumulo (ma solo nel caso che queste gestioni prevedano l’istituto del supplemento di pensione).

Contributi pensione minima, qual è il minimo da versare

Se la pensione è stata invece raggiunta con una Gestione separata, il supplemento può essere richiesto solo per contribuzione successiva alla pensione versata nella Gestione separata.

Quattordicesima, quanto si prende e quanto spetta

Supplemento di pensione: requisiti

Riepiloghiamo i requisiti necessari per accedere al supplemento di pensione, come vedremo cambia il tempo minimo richiesto per avere diritto all’integrazione:

  • per i contributi che sono stati versati o accreditati nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti dopo l’inizio del trattamento pensionistico, il supplemento è riconosciuto a condizione che siano trascorsi almeno cinque anni dall’accesso alla pensione o dal precedente supplemento (a patto che sia stata compiuta l’età pensionabile richiesta nell’Assicurazione Generale Obbligatoria è possibile chiedere una sola volta il supplemento trascorsi due anni invece di cinque);
  • se alla domanda di supplemento è stata già raggiunta l’età per il pensionamento di vecchiaia nelle gestioni dei lavoratori autonomi e siano trascorsi almeno cinque anni dalla data di decorrenza della pensione o dal precedente supplemento, quest’ultimo può essere richiesto per i contributi versati o accreditati prima o dopo l’accesso a pensione nel FPLD (eccezionalmente, una sola volta, il supplemento è possibile trascorsi due anni dalla pensione o dalla precedente integrazione);
  • in presenza di contributi versati dopo la pensione sia nell’Assicurazione Generale Obbligatoria (Ago) sia nelle gestioni dei lavoratori autonomi è previsto il diritto al supplemento di pensione a patto che siano trascorsi almeno cinque anni dalla decorrenza della pensione o dal precedente supplemento (il termine è ridotto a due anni, una sola volta, se è stata compiuta l’età pensionabile prevista nella gestione in cui si chiede il supplemento);
  • per i contributi che sono stati accreditati in Gestione Separata dopo l’accesso alla pensione è possibile chiedere il supplemento, la prima volta, due anni dopo la decorrenza della pensione, termine che sale a cinque anni per le integrazioni successive;
  • i contributi versati alla Gestione ex Enpals per i lavoratori dello spettacolo e dello sport, in data successiva alla decorrenza della pensione, possono dar vita al supplemento trascorsi cinque anni dalla decorrenza della pensione o dal precedente supplemento (termine ridotto a due anni, a patto che sia stata compiuta l’età pensionabile richiesta).

Supplemento di pensione: calcolo importo

Sono possibili tre metodi diversi per il calcolo del supplememto di pensione:

  • anzianità contributive acquisite dal primo gennaio 2012: il calcolo si effettua con il sistema contributivo;
  • anzianità contributive acquisite entro il 31 dicembre 2011: il calcolo si effettua con lo stesso criterio utilizzato per la liquidazione della pensione;
  • pensionati con periodi di lavoro in stati extra – Ue convenzionati con l’Italia: il calcolo del supplemento segue i criteri definiti dalla convenzione internazionale.

Supplemento di pensione: la domanda

La richiesta di supplemento di pensione è trasmessa online collegandosi al portale dell’Inps e seguendo il percorso “Prestazioni e Servizi – Prestazioni – Supplemento di pensione per pensionati che continuano a contribuire”, muniti delle credenziali Spid, Cie o Cns.

Chi non ha dimestichezza con il digitale può rivolgersi:

  • al Contact center dell’Inps, chiamando al numero 803.164 (gratuito da rete fissa) o lo 06.164.164 da rete mobile;
  • recarsi da enti di patronato o intermediari Inps, e utilizzare i loro servizi telematici.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie