Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Invalidità Civile » Reddito di cittadinanza / Tagli Reddito di cittadinanza disabili: novità alla Camera

Tagli Reddito di cittadinanza disabili: novità alla Camera

Tagli Reddito di cittadinanza disabili: novità alla Camera. Cosa sta succedendo ed entro quando cambieranno le cose.

di The Wam

Maggio 2022

Tagli Reddito di cittadinanza disabili – L’attenzione sui tagli all’importo del Reddito di cittadinanza per i percettori della pensione di inabilità resta alta. Il 4 maggio una nuova interrogazione Parlamentare ha portato il Ministro per le disabilità Stefani a intervenire nuovamente sul tema (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

A sollecitare il Governo a risolvere la situazione è questa volta Virginia Villani, esponente salernitana del Movimento 5 Stelle.

La ministra, dopo aver recepito quanto esposto dalla Villani, ha precisato che si sta facendo il massimo possibile, ma che in realtà l’intervento spetta a un altro ministero.

In questo articolo spiegheremo passo-passo in che situazione ci troviamo adesso, come il Governo ha intenzione di risolvere i tagli all’importo del Reddito di cittadinanza per i percettori di pensione di inabilità e quanto tempo ci vorrà affinché la situazione cambi.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Tagli Reddito di cittadinanza disabili in breve

Il decreto che regola il Reddito di cittadinanza prevede che, ai soli fini del calcolo dell’importo del sussidio vengano calcolate nel reddito familiare anche le maggiorazioni sociali.

Tra queste, a partire da luglio del 2020, c’è anche il cosiddetto «incremento al milione» sulle pensioni di inabilità, ossia l’aumento dell’importo delle pensioni degli invalidi totali.

Questa norma è stata resa operativa dall’Inps solo a partire da quest’anno, ecco perché solo in questi mesi se ne sente parlare così tanto.

A onor del vero, l’INPS sta solo applicando la legge. Ci sono stati due anni di tempo per modificare il decreto del Reddito di cittadinanza, ma la politica non ha considerato l’effetto catastrofico che avrebbe generato questo corto-circuito burocratico.

Se ti è stata riconosciuta una percentuale di invalidità dovresti leggere questo articolo per comprendere a quali agevolazioni hai diritto.

Tagli Reddito di cittadinanza disabili: a chi tocca adesso

Per superare questo problema va cambiato il decreto che regola il Reddito di cittadinanza e quindi a intervenire deve essere il Ministro del lavoro, ossia Andrea Orlando.

Orlando dovrebbe quindi modificare il decreto per specificare che le pensioni di inabilità, così come accade per il calcolo dell’ISEE, non vanno conteggiate ai fini della valutazione dell’importo del Reddito di cittadinanza.

Sai cos’è il Codice 048? te lo spieghiamo in questo articolo.

Ricevi subito la guida illustrata con tutte le agevolazioni per l’invalidità civile

Tagli Reddito di cittadinanza disabili: a che punto siamo

L’altro ieri, 4 maggio, in un’interrogazione Parlamentare alla Camera la deputata Virginia Villani, esponente campana del Movimento 5 Stelle, ha sollecitato la Stefani a risolvere la situazione, che ha rimpallato la responsabilità al collega Orlando:

«Mi occorre precisare, in premessa, che la materia del Reddito di cittadinanza riguarda l’ambito del Ministero del Lavoro, pertanto risponderò sulla base degli elementi acquisiti dal detto Ministero».

La ministra per le disabilità ha però tenuto a specificare che nel DEF 2022, già approvato, è contenuto un Disegno di Legge per l’adeguamento delle pensioni di inabilità, che per adesso godono di un incremento in realtà scollegato alla misura, ma necessario per adeguarsi alla Sentenza della Corte Costituzionale 152/2020.

A questo appunto l’intervento si è concluso con la replica della Villani, che ha concluso così:

«È una questione di giustizia sociale, è una questione di dignità. Auspichiamo, quindi, come preannunciato dalla Ministra e di concerto con il Ministro del Lavoro, un intervento legislativo urgente, teso a scorporare, ai fini della percezione del Reddito di cittadinanza, le somme che derivano da pensioni di invalidità o indennità percepite in ragione della condizione di disabilità, per consentire alle famiglie con componenti più fragili di continuare a beneficiare del Reddito di cittadinanza senza subire decurtazioni».

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Tagli Reddito di cittadinanza disabili: novità alla Camera
Tagli Reddito di cittadinanza disabili: novità alla Camera

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp