Tasse in arrivo, una marea: 147 entro fine agosto

Tasse in arrivo: entro fine agosto i cittadini italiani dovranno versare 147 tributi allo Stato, una mole enorme che rischia di provocare un ingorgo. Ma non solo, stanno per essere inviate anche 60 milioni di cartelle esattoriali arretrate. Una tempesta perfetta. I commercialisti invocano la riforma del calendario fiscale e la possibilità di dilazionare i pagamenti.

4' di lettura

Tasse in arrivo, una vera ondata: e tutte concentrate in questo periodo. Entro fine agosto se ne dovranno pagare 147. Senza contare l’imminente arrivo di 60 milioni di cartelle esattoriali e gli annunciati aumenti delle bollette di luce e gas. Una tempesta perfetta.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Tasse in arrivo, che ci aspettava un autunno caldo (a partire già da fine estate), era cosa nota da tempo. Ma tutto lascia immaginare che la situazione possa essere peggiore del previsto.

Al punto che i commercialisti, viste le inevitabili difficoltà dei clienti a saldare questa marea di tributi, hanno chiesto al governo la possibilità di dilazionare i pagamenti. Oltre a prendere in esame la modifica del calendario fiscale.

Tasse in arrivo, scadenze 20 agosto

Il giorno cruciale è il 20 agosto. È già una data “nera” per le tasse in arrivo, nonostante alcune scadenze siano state rinviate, con il decreto Sostegni Bis, a metà settembre.

Poco conta, tasse in arrivo. E tante categorie di contribuenti che dovranno a breve mettere mano alla tasca e pagare.

Ma vediamo cosa ci sarà da saldare entro il 20 agosto:

  • Irpef (6)
  • addizionali (14)
  • imposta di bollo (1)
  • cedolare secca (3)
  • ritenute (32)
  • Iva (20)
  • Ires (4)
  • Irap (4)
  • imposta di registro (1)
  • imposte sostitutive (12)
  • più altre 30 imposte.
  • Senza contare:
  • il versamento sulle accise
  • le assicurazioni
  • l’Esterometro
  • l’imposta di bollo sugli assegni circolari
  • l’imposta sugli intrattenimenti
  • la liquidazione
  • l’Iva di luglio e del secondo trimestre 2021.
  • Ma mica è tutto, restano anche:
  • i contributi per i lavoratori dipendenti
  • i lavoratori occasionali e incaricati alle vendite
  • i parasubordinati
  • i medici in formazione specialistica

E ancora:

  • le addizionali comunali, provincia e regionali all’Irpef dei lavoratori dipendenti
  • i pagamenti per l’avvio di attività commercialisti
  • i contributi in conto esercizio
  • i premi
  • i versamenti su polizze vita
  • le provvigioni
  • il versamento delle ritenute sui redditi assimilati a lavoro dipendente, sul lavoro dipendente , sul lavoro autonomo e altri redditi.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Tasse in arrivo, scadenze 31 agosto

Queste le tasse in arrivo il 20 agosto. Ma basta aspettare qualche giorno, e il 31 agosto ci sono queste scadenze:

  • Addizionale Irpef comunale, provinciale e regionale
  • imposta sulle assicurazioni
  • la denuncia telematica di accantonamenti per la Cassa Edile
  • la scritturazione obbligatoria del Libro Unico Lavoro
  • il versamento acconto e saldo per la cedolare secca sugli affitti
  • la trasmissione UniEmens/PosAgri
  • l’invio dei flussi UniEmens.

Tasse in arrivo, calendario fiscale

Tasse in arrivo, dunque. Una vera valanga, tutte insieme. Anche per questo i commercialisti invitano il governo a prendere in esame, nella prossima (e imminente) riforma del fisco, anche la possibilità di cambiare il calendario fiscale.

Renderlo cioè più armonico, equilibrato e di semplice comprensione.

Questo ingorgo di tasse e tributi rischia di provocare una paralisi.

Senza contare – come detto – l’arrivo da settembre di 60 milioni di cartelle esattoriali. Tutte inviate dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione.

Tasse in arrivo, possibilità di dilazionare

Con tutta questa mole di pagamenti, sarà necessario correre ai ripari, consentendo ai contribuenti la possibilità di dilazionare i pagamenti. Altrimenti per molti italiani sarà davvero difficile scalare questa montagna di tasse in arrivo (arretrati compresi).

Non si rischia solo l’ingorgo. Ma anche di peggio: molti cittadini potrebbero alzare bandiera bianca rispetto alle richieste del fisco.

Tasse in arrivo, l’incubo cartelle esattoriali

Oltre alle tasse in arrivo, la preoccupazione sono le cartelle esattoriali: saranno inviate tutte insieme quelle che si sono accumulate in questi anni di sospensione per la pandemia.

Anche in questo caso la tempistica non è stata delle migliori: gli italiani le riceveranno in questi mesi, insieme a tutte le tasse e i tributi da versare.

Un accavallamento di pagamenti che avrebbe potuto essere evitato, bastava rinviare di qualche mese lo sblocco delle cartelle esattoriali dell’Agenzia delle Entrate.

E per fortuna è passata la cancellazione delle cartelle esattoriali emesse per tasse, tributi o multe non pagate tra il 2000 e il 2010. Altrimenti la mole di 60 milioni di cartelle esattoriali sarebbe stata ancora più consistente.

Poteva andare peggio, ma non è una consolazione.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie