Tasse universitarie e sconti: tutto quello che devi sapere

Tasse universitarie e sconti. Ecco tutte le novità sulla no tax area ideata dal governo e sulle esenzioni per fasce di reddito.

3' di lettura

Tasse universitarie e sconti. Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla nuova no tax area istituita dal governo italiano (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Nei prossimi paragrafi vedremo nel dettaglio quali sono le fasce di reddito esentate dal pagamento delle tasse universitarie e quali hanno diritto ad altri sconti.

Vuoi saperne di più sull’argomento? Allora continua a leggerci.

Tasse universitarie: la no tax area

La no tax area è un termine, non ufficiale, che definisce le determinate soglie di reddito entro cui c’è l’esenzione dal pagamento delle tasse.

Può essere istituita dal governo o anche dagli enti locali e spesso coinvolge diverse fasce di reddito e diversi tipi di tassazione.

La no tax area comprende chi non deve pagare le tasse, sia chi le paga ma ha diritto a importanti sconti o detrazioni.

Stato pagamenti Inps 18-30 settembre: ecco le ultime notivà

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Tasse universitarie: l’esenzione totale

Università gratis per reddito basso? Esistono delle no tax area anche per quanto riguarda le tasse universitarie.

Secondo le anticipazioni de Il Sole 24 Ore, il governo italiano è pronto a pubblicare il decreto 1034/2021, dedicato proprio alla no tax area universitaria.

La soglia minima per ottenere l’esenzione dal pagamento delle tasse, quest’anno, verrà aumentata dai 20mila ai 22mila euro.

L’idea di aumentare il reddito minimo, per rientrare nei benefici dell'”università gratis”, è partita dal precedente governo. L’allora ministro Gaetano Manfredi aveva deciso di “allargare” le soglie di reddito. Leggi anche la nostra guida con tutte le detrazioni per studenti.

Tasse universitarie: altre esenzioni

La legge italiana prevede altre esenzioni per chi supera la principale soglia di reddito minimo, anche se non possiedono redditi alti.

Vediamole insieme:

  • Con reddito tra 22 e 24mila euro => esenzione dell’80%;
  • Con reddito tra 24 e 26mila euro => esenzione del 50%;
  • Con reddito tra 26 e 28mila euro => esenzione del 25%;
  • Con reddito tra 28 e 30mila euro => esenzione del 10%.
Tasse universitarie: sconti e no tax area.
Tasse universitarie: sconti e no tax area, ecco tutto quello che c’è da sapere

Tasse universitarie: sconti e bonus

Ogni ateneo poi, in base ai fondi che riceve e ad altri fattori, mette a disposizione degli studenti con redditi più bassi e dei più meritevoli, dei fondi ad hoc per sostenerli negli studi.

Un altro importante aiuto economico per i giovani riguarda gli affitti delle case. I cittadini dai 20 ai 30 anni possono richiedere particolari detrazioni fiscali per recuperare i soldi spesi per l’affitto degli appartamenti.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie