Tavolate al ristorante e discoteche aperte: si tratta

Tavolate al ristorante e discoteche aperte: è scontro all'interno del governo tra chi vorrebbe eliminare ogni restrizione in zona bianca e chi è contrario. È saltata la mediazione: tavolate all'aperto e massimo quattro al tavolo al chiuso. Le Regioni vogliono tavolate libere ovunque. Per le discoteche potrebbe passare l'obbligo di green pass per l'ingresso.

5' di lettura

Tavolate al ristorante e discoteche aperte: è questo l’ultimo terreno di scontro tra governo e Regioni sulle riaperture dopo il calo dei contagi da covid e l’accelerata sul fronte delle vaccinazioni. E così, se il ministro della Salute, Roberto Speranza, spinge per lasciare il limite delle quattro persone al massimo sedute allo stesso tavolo nel ristorante, anche in zona bianca, i governatori sono pronti alle barricate per difendere il diritto alle tavolate.

Si è cercata una mediazione, e sembrava anche possibile. Ovvero: tavolate sì, ma solo all’aperto e in zona bianca. La soluzione non è piaciuta alle Regioni: nessun compromesso.

In zona bianca, sostengono, va eliminata per i ristorante ogni restrizione. All’aperto o al chiuso.

Tavolate al ristorante e discoteche aperte

Tavolate al ristorante e discoteche, sembra quasi non ci sia altro argomento ad alimentare le discussione “politiche”. Eppure la ripresa, almeno per il settore della ristorazione e del turismo, sembra essere iniziata. E bene.

Almeno nei dati che ha fornito il ministro al Turismo, Massimo Garavaglia.

Nel solo ponte lungo del 2 giugno sono 9 milioni gli italiani che si sono messi in viaggio. Ed è aumentata del 10% la quota di connazionali che ha già prenotato le vacanza. Un po’ ovunque nella Penisola.

Si iniziano a rivedere i turisti stranieri

All’appello manca ancora un forte afflusso di turisti stranieri. E questo sembra incidere soprattutto sulle presenze nelle città d’arte. Ma in quel caso bisognerà aspettare il green pass e regole omogenee tra tutti i Paesi dell’Unione.

E allora perché, in questo momento, tavolate al ristorante e discoteche aperte sono diventate all’improvviso il nodo cruciale per la ripartenza del Paese?

Le immagini che arrivano da tanti luoghi turistici in Italia, sono molto simili a quelle pre covid.

Come nel 2019 per capirci. E nonostante il green pass non sia ancora in vigore, turisti stranieri si iniziano a rivedere a Firenze o Roma. Soprattutto spagnoli e tedeschi.

Ristoranti pieni e gente in fila

A riempirsi sono stati soprattutto i ristoranti. Turni in attesa di un tavolo. Certo, il divieto delle tavolate ha costretto i gestore dei locali ad allestire tavoli da 4, per rispettare le norme dettate anche per le regioni in fascia bianca.

Tavolate libere in zona bianca

Della questione si discuterà anche oggi, con gli esperti del Comitato tecnico scientifico. Se il ministro della Salute invita alla prudenza (tavoli da quattro all’aperto e al chiuso), il ministro degli Affari Regionali, sostenuto dalle Regioni, vuole l’abolizione di qualsiasi divieto in zona bianca.

Accesso in discoteca con il green pass

Ma, dicevamo, tavolate al ristorante e discoteche aperte. Perché la questione riguarda anche le sale da ballo. Il Cts ha proposto la riapertura, ma solo per operare come bar o ristoranti, perché non si ha intenzione di eliminare il divieto di ballare.

Sembra quasi la stessa discussione dell’anno scorso. Certo dopo un anno qualcosa è cambiato, e non poco: la campagna vaccinale ha reso il calo dei contagi più concreto e legato a una vera immunizzazione della popolazione.

Il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, una delle regioni ad alta densità di discoteche, ha infatti proposto una soluzione di buon senso. O meglio: certo più sicura ed efficace del liberi tutti dello scorso anno. E cioè: accesso consentito solo a chi potrà esibire il green pass.

Ovvero potrà dimostrare di essere stato vaccinato (una o due dosi), di aver già avuto il covid o di aver effettuato un tampone negativo 48 ore prima dell’ingresso.

Una soluzione che potrebbe convincere il governo a riaprire le discoteche: anche perché con il green pass non ci sarebbero problemi di distanze minime (misura inapplicabile in un locale).

Ma non solo: quel certificato attesta che chi entra in una sala da ballo o è immunizzato o non ha il covid.

Non proprio come il liberi tutti che ha caratterizzato la scorsa estate.

Sarà però importante stabilire dei protocolli precisi, e validi ovunque, e organizzare controlli adeguati all’ingresso dei locali.

A giugno vaccinazione di massa

Ma non solo. La questione tavolate al ristorante e discoteche aperte si incrocia con un mese di giugno che dovrebbe essere, nelle intenzioni del commissario straordinario per l’emergenza Covid, quello della vaccinazione di massa.

Da oggi sono aperte le prenotazioni per tutti, senza fasce di età. Dovrebbero quindi iniziare le vaccinazioni anche per i più giovani, ossia i frequentatori di discoteche.

E quindi il green pass potrebbe essere disponibile per un buon numero di ragazzi.

Vedremo.

Di certo fa un po’ riflettere la discussione così animata su tavolate al ristorante e discoteche aperte di fronte alla mole di enormi problemi causati da un anno e mezzo di pandemia. O almeno, fa riflettere, e in questo caso in modo positivo, se solo si pensa a quattro, cinque mesi fa, con quasi tutta l’Italia in zona rossa, e le restrizioni che impedivano di uscire dal proprio comune di residenza.

Se vuoi essere aggiornato su tutte le news e i video di TheWam questi sono i nostri link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie