Teatro di Avellino: la Procura chiede nuove indagini

Teatro di Avellino: la Procura chiede nuove indagini
1' di lettura

Una nuova proroga nell’inchiesta sull’ex consiglio d’amministrazione del teatro Gesualdo di Avellino. Lo ha chiesto il sostituto procuratore, Teresa Venezia, alla luce di quanto emerso negli ultimi interrogatori. Si tratterebbe della quarta proroga. Una richiesta “straordinaria”, dovuta proprio ai nuovi elementi emersi dalle dichiarazioni di alcuni indagati. Parole ritenute determinanti.

Teatro Carlo Gesualdo di Avellino

Il pm chiede nuove indagini dopo gli interrogatori

La scorsa settimana, in Procura, erano stati ascoltati i due ex revisori dei conti. Oltre otto ore di dichiarazioni necessarie a chiarire, in parte, alcuni aspetti legati a movimentazioni di denaro che riguardano l’attività dell’ente. La Procura contesta un ammanco di 115mila euro. Alcuni capitoli di spese, per certe forniture, avrebbero insospettito gli inquirenti.

Gli indagati, ascoltati nelle ultime settimane, hanno risposto a tutte le domande del pubblico ministero e provato a chiarire la propria situazione. Ora gli inquirenti ritengono di dover approfondire altri aspetti relativi alle spese del teatro e non solo.

Il punto dell’inchiesta sul teatro fino a ora

L’inchiesta, che conta otto indagati, si riferisce al 2016. Quando, a occuparsi della struttura di piazza Castello, era la partecipata comunale, Istituzione Teatro. Anche la Corte dei Conti della Campania ha indagato sulla situazione dell’ente, ipotizzando una distrazione di fondi pubblici. Una ricostruzione che era stata smentita dall’ex direttore del teatro, con una relazione di parte. Aspetti controversi che avevano avuto inevitabili strascichi anche sull’opinione pubblica. Ora le indagini richieste dalla Procura potrebbero aprire nuovi e inattesi scenari.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Leggi qui l'ultima rassegna stampa inviata.

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie