Tenta di strangolare la convivente davanti al figlio di tre anni

1' di lettura

Ha tentato di strangolare la convivente davanti al figlio di tre anni. In manette un 36enne di Montesarchio, arrestato dai carabinieri della stazione di San Martino Valle Caudina. Il provvedimento è stato chiesto dalla procura di Benevento dopo una serie di indagini, iniziate il 23 febbraio, quando la donna ha trovato il coraggio di denunciare l’episodio. L’uomo è ritenuto responsabile di reiterati maltrattamenti e minacce. Ed era già stato sottoposto in passato alla libertà vigilata per gli stessi motivi.

Ma l’ultimo episodio è stato particolarmente grave. La donna era a letto con il suo bambino. Dormiva accanto a lei. Al culmine dell’ennesima lite, il convivente le ha stretto le mani intorno al collo, nel tentativo di strangolarla. Questa volta la vittima ha detto basta. Ha trovato il coraggio di allontanarsi dall’abitazione e denunciare tutto ai carabinieri. I militari hanno ascoltato testimoni, in particolare altri familiari, e riscontrato con una documentazione fotografica e sanitaria le lesioni riportate dalla vittima, in particolare sul collo. Nel corso delle indagini – coordinate dal capo degli inquirenti della procura beneventana, Aldo Policastro -, è stata anche ricostruita la personalità dell’indagato. L’uomo è stato ritenuto pericoloso. O meglio: i numerosi episodi di violenza e minacce accertati, oltre al tentativo di strangolamento, hanno spinto la procura a chiedere al Gip l’emissione di una misura cautelare per evitare il ripetersi dei maltrattamenti o che si arrivasse a situazioni anche più gravi.

In tempi strettissimi è stato emesso il provvedimento. Eseguito nelle ultime ore dai militari. L’uomo è stato recluso in una cella del penitenziario di Benevento.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie