Avellino, tentata estorsione per conto del pusher: assolti

Tentata estorsione e lesioni: il tribunale di Avellino ha assolto due imputati. La Procura aveva chiesto rispettivamente tre anni e due anni e otto mesi.

Tentata estorsione ad Avellino. Assolti
Tentata estorsione ad Avellino. Assolti
1' di lettura

Tentata estorsione e lesioni: assolti F.M. (difeso dall’avvocato Costantino Sabatino) e A.D. (difeso dall’avvocato Paolo Roca) di Avellino. Finiti a processo dopo la denuncia di un adolescente (i fatti risalgono al 2017). Il ragazzo ha raccontato che i due giovani lo avevano picchiato, tentandogli di estorcere del denaro. Soldi che il ragazzo doveva a uno spacciatore. Secondo la ricostruzione della vittima, era stato proprio il pusher ad “assoldare” i due imputati.

Tentata estorsione: assolti

La Procura aveva chiesto tre anni per F.M. (accusato di aver materialmente picchiato la parte offesa) e due anni e otto mesi per A.D. Il collegio giudicante, presieduto dal magistrato Lucio Galeota (a latere Lezzi e Calabrese), li ha invece assolti entrambi con formula piena. La difesa, nel corso del dibattimento, ha evidenziato le incongruenze fra le parole della presunta vittima e le dichiarazioni rese dagli altri testimoni ascoltati nel processo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie