Avellino che colpo. Lupi corsari a Terni 1-0. Prima gioia di Capuano

La cronaca della vittoria clamorosa dell'Avellino a Terni.

4' di lettura

Clamorosa vittoria dell’Avellino al Libero Liberati di Terni. In casa della seconda in classifica, i lupi cinici e fortunati, strappano un clamoroso 1-0. Una vittoria insperata alla vigilia e che rilancia la squadra irpina che non vinceva da 6 giornate. Prima gioia per Eziolino Capuano che in due gare, con Bari e Ternana, fa quattro punti, fino ad una settimafa fa, consiederati utopia. Avellino che sale a 14 punti, si ferma a 22 la Ternana.

Ternana-Avellino, la cronaca

Dopo il punto con il Bari bisogna continuare a cavalcare l’onda anche in trasferta in casa Avellino. Capuano sa che il calendario che lo attende è durissimo ma le sfide dure lo affascinano e caricano ulteriormente. Al Liberati l’Avellino parte ovviamente in svantaggio, la Ternana è una delle corazzate per salire.

Capuano deve fare a meno di Celjak e Morero e nel suo 3-5-2 si affida a giocatori anche adattati in atri ruoli. In avanti stringe i denti Charpentier, dietro Laezza recupera. Il capitano è Di Paolantonio vista l’assenza di Morero. La Ternana con Gallo ha ampia scelta e disponibilità. Gallo si affida al 4-3-1-2, con Marilungo e Vantaggiato che saranno coadiuvati da Furlan leggermente dietro le linee. In campo gli ex Paghera e Suagher. Torna tra i convocati il difensore Diakitè, l’ex Lazio.

La gara parte con intensità e dal copione noto. Ternana a fare la partita e Avellino che si chiude, pressa e prova a ripartire con velocità. All’8′ buona trama dell’Avellino. Cross di Charpentier, si inserisce Parisi che da solo in area prova a tirare ma viene rimpallato. Al 10′ prima grande azione della Ternana, Furlan scappa via a sinistra, palla indietro a Marilungo che calcia a colpo sicuro. E’ il compagno Vantaggiato a salvare la porta avellinese deviando involontariamente la conclusione dell’ex attaccante dell’Atalanta. Forcing della Ternana che attorno al quarto d’ora mette alle corde l’Avellino. Sempre a destra l’Avellino soffre, con Micovschi che viene sempre saltato da Furlan e mette in mezzo cross pericolosi che la Ternana al momento non sfrutta. Ma la Ternana preme e in 15 minuti ha già battuto 5 corner. Al 21′ vantaggio Ternana con Vantaggiato ma l’esperto attaccante è in fuorigioco e il gol viene giustamente annullato. Al 25′ è ancora Vantaggiato a mettere i brividi alla difesa irpina, con un destro potentissimo da fuori area che però termina molto alto. Al 28′ ancora Ternana vicina al gol. Punizione da una zona angolatissima. Palumbo calcia in porta sul secondo palo ed è bravo Tonti a metterla in angolo all’ultimo secondo. Alla mezz’ora ancora le Fere. Russo crossa male, palla che balla sulla parte alta della traversa di Tonti.

Ma al 34′ arriva il clamoroso gol dell’Avellino. Punizione dubbia fischiata per una spallata su Parisi molto al limite. Dalla punizione Micovschi crossa in mezzo dove si avvita perfettamente di testa Charpentier per l’1-0 dell’Avellino. Quarto gol del transalpino in maglia biancoverde. Avellino galvanizzato e Ternana che accusa il colpo. Lupi ancora pericolosi su calcio piazzati con mischie che fanno venire i brividi alla retroguardia umbra. Al 45′ al tramonto del primo tempo, ennesima grande azione di Parodi che brucia per la decima volta Micovschi. Palla in mezzo dove si avventa a colpo sicuro di testa Marilungo che però mette fuori clamorosamente da un metro.

L’Avellino quindi chiude per la terza gara di fila sull’1-0 all’intervallo, dopo Pagani e Bari.

Si riparte con Rossetti al posto di Karic in casa Avellino. Subito Ternana in avanti con un destro di Palumbo dal limite che sfiora il palo. Cambia anche Gallo: fuori uno spento Marilungo e dentro Ferrante, dentro Mammarella per Palumbo. Ternana che ora mette alle corde i lupi. Al 60′ cambio tra ex, fuori Albadoro e dentro Alfageme.

Al 67′ clamorosa occasione per la Ternana: cross di Russo, Tonti smanaccia sul polpaccio di Zullo e per poco non combinano la frittata. Al 71′ è l’ex Paghera che prova a sfruttare un rimpallo e per poco non insacca in rete. In casa Ternana Gallo si gioca il tutto per tutto con Torromino e Partipilo. Ternana all’arma bianca con 4 punte di ruolo. Al 77′ ancora Paghera di testa sfiora il pareggio. Assedio della Ternana nei 10 minuti finali. Umbri che sembrano stanchi e poco lucidi e cadono spesso nella trappola del fuorigioco. 4 i minuti di recupero al Liberati. Al 91′ Ferrante sembra ormai riuscire a pareggiare: sinistro strepitoso che sfiora l’incrocio per lo sconforto generale. All’ultimo minuto punizione dal limite per la Ternana. Va lo specialista umbro Mammarella che colpisce la barriera.

E allora l’Avellino strappa il clamoroso colpo a Terni: vincono 1-0 i lupi al Liberati. Una vittoria clamorosa dei lupi.

Ternana-Avellino, il tabellino

Ternana 0-1 Avellino

MARCATORI: 34′ Charpentier (A),

TERNANA (4-3-3): Tozzo; Parodi, Suagher, Russo, Celli; Salzano (75′ Partipilo), Palumbo (57′ Mammarella), Paghera; Furlan; Marilungo (57′ Ferrante), Vantaggiato (70′ Torromino). A disp.: Marcone, Iannarilli, Diakitè, Proietti, Mucciante, Nesta, Niosi, Damian. All.: Fabio Gallo.

AVELLINO (3-5-2): Tonti; Zullo, Illanes, Laezza; Micovschi, De Marco (82′ Silvestri), Di Paolantonio, Karic (46′ Rossetti), Parisi; Albadoro (61′ Alfageme), Charpentier. A disp.: Pizzella, Abibi, Celjak, Palmisano, Njie, Carbonelli, Evangelista, Petrucci. All.: Eziolino Capuano.

ARBITRO: Gualtieri di Asti.

AMMONITI: 38′ Karic (A), 53′ Illanes (A), 78′ Palumbo (T),

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!