Terza dose di vaccino contro il covid: prepariamoci tutti

Terza dose di vaccino contro il covid: dopo sei mesi la copertura del ciclo vaccinale inizia a scemare, sarà inevitabile il richiamo anche per i giovani. L'Ema ha consigliato la terza dose a tutti gli over 18. Preoccupano i dati di altri Paesi europei e qualche nuova variante. Si sta valutando la pillola anticovid prodotta dalla Merck.

4' di lettura

Terza dose di vaccino contro il covid, prepariamoci tutti. Il richiamo per l’immunizzazione contro il virus è inevitabile. Oggi viene raccomandata solo per alcune categorie, ma presto la copertura garantita dal primo ciclo di vaccinazioni diminuirà in modo significativo per chiunque. Nel frattempo l’Ema sta valutando la pillola anticovid della Merck, la prima possibile cura per chi si infetta del coronavirus.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

L’unica possibile alternativa, in prospettiva, alla terza dose di vaccino contro il covid.

Terza dose di vaccino contro il covid per chi l’ha fatto in primavera

Per la terza dose di vaccino contro il covid è già iniziato il conto alla rovescia. Ma del resto ci vuole poco a fare i conti: sono già tanti i cittadini che hanno fatto la seconda dose di vaccino tra l’inverno e la primavera del 2021, e tutti sono prossimi ai sei mesi dunque: quando cioè la protezione contro il virus inizia a scemare in modo importante.

Nel frattempo l’intera struttura allestita nei mesi scorsi per la somministrazione delle dosi si sta preparando. Il richiamo era prevedibile. Ora è certo.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Terza dose di vaccino contro il covid per tutti gli under 18

Il richiamo viene consigliato dall’Ema (l’ente regolatorio sui farmaci europeo), per tutti gli over 18: una mezza dose 6, 8 mesi dopo la seconda.

In questa prima fase l’Iss e il Consiglio superiore della Sanità, di concerto con il Ministero della Salute e il Governo, hanno iniziato a proteggere con il richiamo gli over 60 e le persone fragili. Ma con il tempo la terza dose di vaccino contro il covid sarà estesa anche ai più giovani.

Per chi ha meno di 60 anni, dunque, non è ancora il momento. Ma non ci dovrebbero essere dubbi: il richiamo sarà per tutti.

O, questo il discorso degli esperti, si rischia di vanificare l’effetto benefico che la vaccinazione ha avuto contro la diffusione del virus e i ricoveri ospedalieri.

Terza dose di vaccino contro il covid: allarme medici

Senza contare che si stanno infettando i medici che da gennaio hanno iniziato il ciclo vaccinale e per i quali i sei mesi di distanza dalla seconda somministrazione sono trascorsi da tempo.

Terza dose di vaccino contro il covid: in Europa, in Italia

La questione terza dose di vaccino contro il covid è di grande attualità se si analizza quello che sta accadendo in diversi Paesi europei, in particolare quelli che sono più o meno in linea con l’Italia sia nella somministrazione del vaccino alla popolazione, sia per le misure di contenimento.

In particolare la Germania (in Gran Bretagna il contagio è riesploso, ma sono state seguite linee diverse), dove i contagi sono ora stabilmente sopra i 10.000 (con punte di 13.000).

Per ora in Italia si sta assistendo solo a una inversione di tendenza dopo il calo costante degli ultimi mesi: i nuovi positivi sono stati ieri 2.535, in calo rispetto al giorno precedente, ma con la metà di tamponi effettuati. Infatti il tasso di positività è cresciuto, raggiungendo l’1% (+0.2%).

Il dato che deve essere monitorato con attenzione è quello dei ricoverati, che ieri è cresciuto ancora (+106).

Per gli esperti la situazione nel nostro Paese è ancora ampiamente sotto controllo per due motivi:

  • l’alto numero di persone vaccinate (più dell’80%);
  • le restrizioni, che in parte sono rimaste con l’introduzione del green pass.

Terza dose di vaccino contro il covid: le mutazioni

Nel frattempo è alta la guardia per verificare la presenza di mutazioni. Se n’è sviluppata una (ritenuta di interesse) dove il covid circola di più: in Gran Bretagna (di nuovo). Una sottovariante Delta, nel Regno Unito si contano già 15.000 contagi, in Italia 93. Non si sa ancora se sia più contagiosa.

Terza dose di vaccino contro il covid: Johnson e Johnson

La terza dose di vaccino contro il covid sarà in realtà solo la seconda per chi ha fatto il monodose dalla Johnson e Johnson. Per chi ha avuto questo prodotto la somministrazione del richiamo dovrebbe essere effettuata in tempi più ridotti.

Terza dose di vaccino contro il covid: ma c’è anche la pillola (forse)

Nel frattempo l’Ema ha iniziato la consueta valutazione sulla pillola antivirale che è stata prodotta dalla Merck. Dovrebbe curare il Covid negli adulti, soprattutto se viene assunta nella fase iniziale del contagio. Potrebbe essere un’arma in più contro il virus.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie