The Dig, la nave sepolta: trama nuovo film Netflix da vedere

The Dig, la nave sepolta: è disponibile dal 29 gennaio il nuovo film Netflix sull’archeologo autodidatta che iniziò gli scavi di Sutton Hoo del 1939. Ecco cosa c’è da sapere.

4' di lettura

Può l’archeologia aiutare a trovare risposte sul senso della vita quando la guerra incombe e sembra che non esiste una via d’uscita? Questa la domanda chiave di The Dig, la nave sepolta, disponibile su Netflix dal 29 gennaio. (Clicca qui per tutti i film netflix in arrivo) Con Simon Stone alla regia, il film è basato sull’omonimo romanzo del 2007 nato dalla penna di John Preston. La storia narra degli scavi di Sutton Hoo, una delle più grandi scoperte della storia britannica. (Entra nel gruppo whatsapp “Stasera in Tv” news sulla programmazione televisiva del giorno)

(A questo link tutte le notizie sul mondo della televisione e del cinema e qui il gruppo facebook in cui potrete lasciarci le vostre richieste sui prossimi temi da trattare)

Indice:


The Dig: la trama

The Dig è ambientato nella campagna inglese, durante l’anno 1939. Qui Edith Pretty (Carey Mulligan), vedova con uno spiccato interesse per lo spiritualismo affascinata dalle leggende locali che raccontavano di un tesoro vichingo sepolto in quelle terre, contatta l’archeologo autodidatta Basil Brown (Ralph Fiennes) per effettuare degli scavi nei terreni di sua proprietà.

I primi scavi portano alla luce alcuni tumuli già saccheggiati dai ladri di tombe e un disco di bronzo, che colloca i resti in un periodo storico precedente a quello dell’era vichinga. L’anno successivo gli scavi permettono il ritrovamento di uno scheletro navale di 27,4 metri. Si tratta della nave funeraria di re Raedwald, sovrano anglosassone dell’Anglia orientale del VII secolo. Gli scavi richiamano l’attenzione del British Museum che invia sul posto l’archeologo Phillips insieme all’assistente Stuart Piggott (Ben Chaplin) e alla moglie Peggy (Lily James), professionisti che non accettano di lavorare con un uomo senza laurea come Basil Brown, che viene così relegato alla bassa manovalanza durante i lavori. (Leggi tutti i film Disney Plus Star in arrivo a febbraio 2021)

Le licenze narrative di The Dig

L’autore del romanzo The Dig, John Preston, è il nipote di Peggy Piggott. Sfortunatamente Preston non ebbe la testimonianza diretta della zia durante la stesura del libro e decise di scrivere degli scavi di Sutton Hoo in forma romanzata e si prese così alcune libertà nel racconto.

Alcune curiosità?

  • Stuart e Peggy Piggott non arrivarono direttamente dalla luna di miele quando furono chiamati per intervenire nei lavori agli scavi. Erano invece già sposati da tre anni e il loro matrimonio non era così fragile come descritto nel film.

  • Il fotografo Rory Lomax è un personaggio inventato, così come la sua relazione con Peggy. Le fotografie scattate durante il lavoro degli archeologi c’erano Mercie Lack e Barbara Wagstaff.

  • Nonostante il passaggio di alcuni aerei dell’aviazione inglese che si preparava alla guerra, nessuno di questi si schiantò nel territorio nei pressi degli scavi.

A proposito delle critiche alle licenze poetiche del libro e del film, Johnny Flynn (che interpreta il fotografo Rory Lomax) ha commentato: “Shakespeare si è preso diverse licenze nel Macbeth, in Amleto e in Troilo e Cressida, no? Alla fine si tratta di una storia e quando devi trovare un modo di far funzionare una storia, sei chiamato a condenzare persone, eventi e personaggi e cercare di portarli sullo schermo in modo tale che affascinino il pubblico dall’inizio alla fine.” 

Ti può interessare anche:

Netflix febbraio 2021: 20 serie tv e film in scadenza

Alla scoperta di ‘ohana: da oggi su Netflix i nuovi Goonies

Fate The Winx Saga, fra cliché e macchiette

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie