Interrotto traffico di auto di lusso verso Turchia e Libia, passavano anche dalla Campania



2' di lettura

È stato interrotto un traffico internazionale di auto di lusso rubate in Canada e rivendute tra Turchia e Libia. L’indagine è stata condotta dalla Polizia di Frontiera di Salerno e Gioia Tauro in collaborazione con le autorità canadesi. Durante le perquisizioni, effettuate nel porto di Gioia Tauro, sono stati individuati questi container contenenti macchine di spicco come una Chevrolet “Camaro”, la Mercedes “GLC 4.3 AMG” e coupè, nonché Suv, Jeep Land Rover, Hyundai ed altro. Il valore? Tra i 50 e gli oltre 100 mila euro.

Le auto veniva trasferite da Montreal via nave con transito in Italia; da questo momento le auto veniva spedite in Turchia e in Libia verso i proti di Mersin e Khoms. Solo una volta arrivate in queste località veniva vendute a persone facoltose che acquistavano questi beni a prezzi ribassati rispetto ai valori reali di mercato.

Il traffico seguiva due corridoio distinti: il primo collegava il Canada alla Turchia con un breve passaggio nel porto di Salerno; il secondo, quello più consistente secondo gli investigatori, collegava il Canada alla Libia passando per il porto di Gioia Tauro. Un traffico che alimenta il finanziamento di attività illecite nel paese libico, attualmente in stato di guerra civile con le forze internazionali che si contendo il territorio dopo la caduta di Gheddafi.

Ed è proprio nel porto calabrese di Gioia Tauro che la Polizia di Frontiera ha individuato 25 container su 4 navi cargo distinte che contenevano queste auto di lusso con a bordo oltre 100 veicoli che sono stati sottoposti ad una approfondita ispezione. I documenti presentati dai trasportatori hanno evidenziato l’irregolarità su 30 veicoli che sono stati sottoposti a sequestro per un valore complessivo di oltre 1milione di euro.

Adesso la concentrazione delle forze dell’ordine è dedicata a comprendere i luoghi nei quali sono avvenuti i furti in questione e cercar di comprendere come mai i veicoli venissero rubati in Canada, soprattutto in alcune zone rurali dello stato nord americano.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!