Traffico di droga, preso in Brasile latitante irpino sparito da 18 anni

Condannato per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacente, arrestato in Brasile il 69enne di Solofra Fernando Guarino.

1' di lettura

Da qualche anno viveva in Brasile, lontanissimo dalla sua città natale Solofra (Avellino). Fernando Guarino, 69 anni, condannato a tredici anni per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, era tranquillo, sicuro che in quell’angolo di Sud America nessuno sarebbe venuto a cercarlo. Si era messo alle spalle la sua vecchia vita, adottando una nuova identità, ma non aveva fatto i conti con gli investigatori del comando provinciale dei carabinieri di Avellino, coordinati dal capitano Quintino Russo, e con la Polizia Federale Brasiliana.

Traffico di droga: arrestato in Brasile latitante irpino

I militari avevano trovato un “filo rosso”, che dopo un lavoro di intercettazione e pedinamenti, li ha portati fino a San Paolo. Quando Guarino è stato fermato ha tentato di conservare il sangue freddo, negando la sua identità. Ma, ben presto, ha capito che le forze dell’ordine sapevano bene chi fosse. Il 69enne, così, non ha opposto resistenza ed è stato arrestato. Ora è in attesa delle procedure di estradizione verso l’Italia. La Procura di Bari aveva emesso nei suoi confronti un ordine di esecuzione, ma Guarino, dal 2001, era diventato un fantasma. Fino a quando gli uomini dell’Arma di Avellino non lo hanno individuato nella città del Cristo Redentore. E ai suoi polsi sono scattate le manette.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!