Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Tregua fiscale: tutte le risposte e possibile proroga

Tregua fiscale: tutte le risposte e possibile proroga

Tregua fiscale 2023: proroga in arrivo? Il 28 marzo si terrà un importante Consiglio dei Ministri. Ecco le prime scadenze da rispettare.

di Carmine Roca

Marzo 2023

Tregua fiscale 2023: prime scadenze in arrivo. È prevista una proroga? Ecco tutte le risposte (scopri le ultime notizie sul fisco e sulle tasse e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Tregua fiscale 2023: proroga in arrivo?

Il prossimo Consiglio dei Ministri è in programma martedì 28 marzo. Con il nuovo decreto del PNRR ci sarà una proroga della tregua fiscale 2023?

Secondo le ultime indiscrezioni, il termine ultimo previsto per gli errori formali e per i ravvedimenti speciali, dovrebbe essere spostato di 3 mesi e slittare dal 31 marzo al 30 giugno 2023.

Per ciò che concerne il ravvedimento speciale con cui si versa, oltre all’imposta e agli interessi dovuti, un diciottesimo del minimo edittale delle sanzioni irrogabili, il termine per il pagamento della prima rata slitterebbe dal 31 marzo al 30 settembre (con una rata).

Infine, per le conciliazioni agevolate, le rinunce alle liti in Cassazione e le definizioni delle controversie tributarie, il termine per richiesta e primo versamento dovrebbe slittare dal 30 giugno al 30 settembre 2023.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

https://www.youtube.com/watch?v=WKKv-TUhyoY

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Tregua fiscale 2023: sanatoria irregolarità formali

Nel precedente capitolo vi abbiamo spiegato quando e come potrebbero essere prorogate le scadenze della tregua fiscale 2023.

In vista delle prime scadenze (31 marzo), per beneficiare delle agevolazioni introdotte dal governo Meloni tramite l’ultima legge di bilancio, con la circolare numero 6 del 20 marzo 2023, l’Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di chiarimenti sulla tregua fiscale 2023.

Vi consigliamo di leggerla attentamente, per ottenere tutte le informazioni concernenti pagamenti in scadenza entro pochi giorni, entro fine aprile, fine giugno o comunque entro il 2023.

Entro il 31 marzo, in caso di versamento unico da 200 euro, va rispettata la tempistica per la sanatoria delle irregolarità formali. Parliamo di tutte quelle irregolarità e delle omissioni per le quali, a causa del mancato, del tardivo o dell’errato versamento di un tributo su cui riproporzionare la sanzione, sono state comminate sanzioni “entro limiti minimi e massimi o in misura fissa”.

Tra le violazioni commesse fino al 31 ottobre 2022, che è possibile sanare tramite versamento di 200 euro entro il 31 marzo, troviamo:

Tregua fiscale 2023
Tregua fiscale 2023: in foto la scritta “Tax Time” con una sveglia.

Tregua fiscale 2023: ravvedimento speciale, liti pendenti, omessi pagamenti

Stesso discorso per il ravvedimento speciale delle violazioni tributarie (pagamento prima o unica rata al 31 marzo 2023, con sanzione ridotta a 1/18 del minimo). Ricordiamo che il ravvedimento speciale è consentito qualora le violazioni non siano state già contestate.

Sempre al 31 marzo 2023 è fissata la scadenza per la definizione agevolata delle liti pendenti, attraverso il pagamento di un importo che viene determinato sulla base del valore della controversia e dello stato e del grado in cui pende la controversia.

Entro il 31 marzo 2023 va regolarizzata la posizione relativa agli omessi pagamenti da istituti deflativi (versamento integrale della sola imposta in un’unica soluzione o della prima rata).  

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul fisco e sulle tasse:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp