Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Truffe cartelle esattoriali, attenti a questo: rubano soldi

Truffe cartelle esattoriali, attenti a questo: rubano soldi

Truffe cartelle esattoriali. Scopri a quali tentativi di frodo stare attento e come difenderti sa quelli via posta e via mail.

di Antonio Dello Iaco

Settembre 2022

Cartelle esattoriali: occhio alle truffe. Scopriamo insieme quali sono i casi di frode più noti (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio come cercano di rubare soldi organizzando truffe online e cartacee con le cartelle esattoriali e come difendersi.

INDICE:

Cartelle esattoriali: occhio alle truffe

I malfattori non perdono occasione per cercare di ingannare cittadini e contribuenti.

Anche le cartelle esattoriali purtroppo sono, spesso, oggetto di truffe.

Le truffe sulle cartelle esattoriali oggi sono per lo più digitali.

Lo scorso primo settembre l’Agenzia delle Entrate Riscossione ha pubblicato un altro comunicato stampa per mettere in allerta gli utenti.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Cartelle esattoriali: le mail sospette

L’Agenzia delle Entrate Riscossione si è concentrata per lo più sulle truffe di phishing, notifiche e atti inviati via mail in modo fraudolento con l’obiettivo di estorcere soldi o installare virus sui dispositivi degli utenti.

In particolare l’ente di riscossione ha sottolineato la sua estraneità dall’invio di mail dai seguenti indirizzi:

Cartelle esattoriali: come proteggersi dalle truffe online

La prima cosa da fare per proteggersi dalle truffe online sulle cartelle esattoriali è segnalare come “spam” o eliminare senza aprire le mail che provengono dagli indirizzi sospetti.

Se per sbaglio dovessi leggere uno di questi messaggi non temere. L’importante è non cliccare nessuno dei link presenti e non scaricare o aprire gli allegati.

Cartelle esattoriali: truffe via posta e via mail. Ecco come difendersi
Cartelle esattoriali: truffe via posta e via mail. Ecco come difendersi

Cartelle esattoriali: le truffe via posta e come difendersi

Come dicevamo all’inizio dell’articolo, i truffatori non si fermano nemmeno davanti alla posta tradizionale.

Molto spesso, a casa del debitore, viene recapitata una cartella esattoriale molto simile a quella originale inviata dall’Agenzia delle Entrate. Viene infatti riportato il logo e la firma falsa di un dirigente dell’ente.

È poi richiesto al contribuente il pagamento di un debito, che in genere è superiore a 4mila euro, tramite conto corrente o bonifico.

L’Agenzia delle Entrate Riscossione ha chiarito che l’ente non richiede mai il pagamento di un debito tramite conto corrente postale o bonifico bancario.

L’unico metodo utilizzato è quello dei modelli di pagamento F23 o F24.

Quindi, il principale segno distintivo di una truffa via posta è la richiesta di pagamento a mezzo bonifico o conto corrente.

In ogni caso se dovessi ricevere una notifica via posta ordinaria, senza raccomandata, da parte dell’Agenzia delle Entrate, collegati alla tua area riservata sul sito ufficiale e trova riscontro del debito maturato.

Se non riesci chiedi anche informazioni a uno degli uffici territoriali dell’ente e accertati così che non si tratta di una truffa. Se invece sei certo che sia un falso, porta la lettera all’ufficio di polizia più vicino e sporgi denuncia.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp