Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Tutti i vantaggi del contrassegno disabili

Tutti i vantaggi del contrassegno disabili

Quali sono tutti i vantaggi del contrassegno disabili e quali i divieti? Ecco cosa sapere su questo prezioso tagliando.

di Carmine Roca

Maggio 2024

In questo approfondimento analizzeremo tutti i vantaggi del contrassegno disabili (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104, categorie protette, diritto del lavoro, sussidi, offerte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Cos’è il contrassegno disabili?

Il contrassegno disabili è una delle agevolazioni concesse alle persone invalide, in questo caso con problemi di deambulazione o non vedenti.

Questo tagliando consente ai possessori di circolare e sostare anche nelle zone a traffico limitato (ZTL) e caratterizzate da limitazioni nella mobilità.

Il contrassegno disabili è rilasciato dal Comune di residenza, previa certificazione medico-legale, che attesti la disabilità temporanea o permanente del richiedente.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Chi può utilizzare il contrassegno disabili?

A disciplinare il contrassegno disabili è l’articolo 381, comma 2 del DPR numero 495 del 16 dicembre 1992, che chiarisce che “il contrassegno è strettamente personale, [e] non è vincolato ad uno specifico veicolo”.

Significa che il contrassegno può essere utilizzato su qualsiasi veicolo impiegato per la mobilità della persona con disabilità. Non è necessario essere titolari di una patente di guida, né proprietari del mezzo.

Ma può essere utilizzato ed esposto, in originale e in modo ben visibile, sul parabrezza, soltanto quando l’intestatario o l’intestataria è a bordo del veicolo.

È, invece, sanzionato l’uso del contrassegno in assenza dell’intestatario o dell’intestataria dello stesso.

Tutti i vantaggi del contrassegno disabili

Il titolare del contrassegno disabili ha molti vantaggi nella circolazione e nel parcheggio dei veicoli.

Ecco quali sono:

Quali sono i divieti da rispettare con il contrassegno disabili?

Tuttavia, esistono anche dei divieti da rispettare.

Ecco cosa è vietato fare con il contrassegno disabili:

Contrassegno disabili: cosa è cambiato negli ultimi anni?

Negli ultimi anni, il contrassegno disabili ha subito alcune modifiche.

Dal 2012 è entrato in vigore il nuovo contrassegno europeo per disabili. Il tagliando è rettangolare e di colore azzurro e riporta il simbolo internazionale dell’accessibilità con sedia a rotelle bianca su fondo blu.

Dal 15 settembre 2015, i vecchi contrassegni invalidi civili di colore arancione non sono più validi.

Il nuovo contrassegno disabili europeo è valido in tutto il territorio nazionale e nei Paesi aderenti all’Unione Europea (in quanto conforme al “contrassegno unificato disabili europeo” – CUDE).

La sua validità è di cinque anni, ma può essere rinnovato e rilasciato anche a tempo determinato per invalidità temporanea del richiedente.

Alla scadenza, per ottenere il rinnovo bisogna presentare al Comune la certificazione del medico curante che conferma le condizioni sanitarie che hanno dato luogo al diritto.

Tutti i vantaggi del contrassegno disabili
Tutti i vantaggi del contrassegno disabili: in foto un uomo con disabilità entra in un’automobile.

Faq sul contrassegno disabili

Cosa fare per saperne di più su ZTL e APU?

Per saperne di più su dove sono attive le ZTL e le APU, è necessario contattare preventivamente gli uffici comunali del proprio Comune di residenza o la Polizia Municipale del comune in cui si risiede, per saperne di più su come si usa il contrassegno per persone disabili.

fotocopia del contrassegno per persone disabili, anziché la copia originale?

Esporre una fotocopia di un permesso di parcheggio riservato ai disabili sulla propria auto non costituisce un reato di uso di atto falso, a condizione che la fotocopia sia chiaramente identificabile come tale e non somigli all’originale in modo tale da ingannare la pubblica fede.

Tuttavia, se viene prodotta una riproduzione fotostatica plastificata artigianalmente e presentata come se fosse l’originale, ciò costituisce un reato di uso di atto falso. Questo è particolarmente vero se il comportamento ha causato un danno a coloro che sono legittimati a parcheggiare in zone riservate ai disabili.

Basta la 104 per ottenere il contrassegno per disabili?

No, la Legge 104 da sola non è sufficiente. È necessario che il verbale di riconoscimento riporti anche l’indicazione specifica “portatore di handicap con capacità motorie limitate o notevolmente ridotte”. Questi requisiti generalmente sono correlati alla definizione di disabilità grave contenuta nell’articolo 3, comma 3 della Legge 104.

Quali documenti sono necessari per richiedere il contrassegno?

Solitamente, per richiedere il contrassegno per invalidi, avrai bisogno di presentare una copia della certificazione medica che attesti la tua disabilità, insieme ai tuoi dati personali, come nome, indirizzo e numero di telefono.

Come usare il contrassegno disabili sulle strisce blu

Se ti stai chiedendo come utilizzare il contrassegno disabili sulle strisce blu, ecco cosa devi fare. Quando trovi una striscia blu riservata al parcheggio, puoi parcheggiare il tuo veicolo esponendo il contrassegno disabili sul cruscotto o sul parabrezza. Assicurati che il contrassegno sia ben visibile per evitare multe o inconvenienti. Ricorda sempre di rispettare le norme locali riguardanti l’utilizzo del contrassegno disabili.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1