Solofra, usura e false fatture: 27 a processo
Cronaca⚡ Vai in versione lampo ⚡

Solofra, usura e false fatture: 27 a processo

0
1' di lettura

Un patteggiamento e ventisette persone spedite a processo, per lo più imprenditori e pregiudicati che abitano fra Solofra e Montoro, accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata all’emissione di false fatture per evadere le imposte, usura e – in una sola circostanza che risale al 2016 – anche di truffa. E’ questa la decisione del gup presso il tribunale di Avellino, Fabrizio Ciccone, arrivata al termine dell’udienza preliminare che si è celebrata questa mattina.

Usura e false fatture fra Solofra e Montoro

L’indagine coordinata dal procuratore aggiunto, Vincenzo D’Onofrio, e delegata ai carabinieri della compagnia di Avellino, in particolare i militari della stazione di Solofra guidati dal luogotenente Giuseppe Friscuolo, ha permesso di ricostruire un sistema che ruotava intorno a una ventina di imprese conciarie, che tra l’undici gennaio del 2012 e fino al 2015, avrebbero emesso fatture per oltre 15 milioni di euro nei confronti di quattro persone accusate di associazione a delinquere. Con un imponibile che superava i dodici milioni e una evasione di Iva che è stata calcolata in oltre 2 milioni e centomila euro.

I prestiti usurai funzionavano così

Le indagini hanno rivelato come l’organizzazione avesse al vertice un amministratore di fatto di undici società individuali, che si occupava di impartire direttive sugli importi per le false fatturazioni e sui soldi da prelevare dai conti correnti. C’erano poi tre “camminatori”, incaricati di prelevare il denaro e preparare le documentazioni false. Un capitolo dell’inchiesta è dedicato all’usura. Prestiti con tassi di interesse che avrebbero sfiorato il 200 per cento annuo.

Un castello di accuse granitico – quello che ha costruito la Procura – che ora le difese (fra gli altri gli avvocati Marino Capone, Danilo Iacobacci, Alberico Villani, Massimo Preziosi, Raffaele Tecce, Michele Fratello e Gianluca Coluccio) dovranno provare a smontare durante il processo che inizierà il 18 ottobre 2019.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Entra nel gruppo di Facebook e ricevi news, video e immagini esclusive. Partecipa a TheWam!

Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe piacerti anche