Vacanze all’estero? Nell’Unione Europea contagi ancora alti

Vacanze all'estero: nell'Unione europea i contagi sono ancora alti, in molte mete tradizionali come Francia e Grecia il doppio dell'Italia. Va meglio in Spagna e benissimo in Portogallo. Ma al momento ogni Paese ha le sue regole. Ancora out Usa e Gran Bretagna.

5' di lettura

Vacanze all’estero? Possibile, ma siete certi sia anche sicuro? I dati sulla diffusione del contagio in molti Paesi dell’Unione europea non sono così confrontanti come in Italia. In calo quasi ovunque, per l’effetto del vaccino, ma non così tanto. Al momento.

La somministrazione dei vaccini procede a ritmo serrato nel vecchio continente. E non si può dire la stessa cosa in altre aree del mondo: dall’Africa, all’Estremo oriente al Sud America.

In Europa sono state somministrate 217 milioni di dosi. 65 milioni di persone hanno già avuto il richiamo. Gli abitanti complessivamente sono 450 milioni. Tra un mese quasi due terzi della popolazione europea avrà avuto almeno una iniezione di vaccino.

Il problema restano per ora i contagi.

Molte delle tradizionali mete dei vacanzieri italiani hanno dati ancora preoccupanti. Come Grecia, Francia, Croazia e Slovenia.

Sono tutte sopra i 100 casi ogni 100mila abitanti. Molto distanti dalla zona bianca. In Italia la media è di 61 contagi ogni 100mila abitanti. La metà.

Il nostro Paese ha gli stessi dati della Spagna (68), un’altra delle mete più amate dai villeggianti italiani. Mentre il Portogallo sta messo meglio di altri (29), lì la campagna vaccinale è stata molto veloce ed evidentemente efficace.

Vaccini covid, in vacanza dopo la prima dose?

Al momento e prima del green pass, che dovrebbe essere di uso ufficiale il 15 giugno, non è ancora agevole andare in giro per l’Europa.

Ogni Paese ha le sue regole, si cerca ancora di uniformare le misure. Ma sarà prima necessario uniformare la situazione epidemiologica.

Le vacanze all’estero sono dunque consigliate?

Al momento non molto. Ma, come abbiamo visto, le evoluzioni in positivo della pandemia con l’avanzare della campagna vaccinale cambiano in fretta le prospettive. Tra un mese, a fine giugno, la situazione potrebbe essere completamente diversa.

Regole per i viaggi all’estero, estate 2021: dove andare?

E per usare i parametri italiani, buona parte dell’Europa potrebbe trovarsi in zona bianca.

Al momento, nei Paesi più visitati dagli italiani la situazione è questa.

Vacanze all’estero: Francia

Per recarsi in Francia è necessario un test molecolare effettuato 72 ore prima della partenza. Naturalmente con esito negativo. Inutile presentarsi con un test rapido: non sono accettati. Ma non solo tutti coloro che attraversano la frontiera dovranno anche compilare una autocertificazione.

Vacanze all’estero: Grecia

La Grecia continentale ha ancora tassi di contagio piuttosto alti. Ma lì è stata fatta una scelta precisa per rilanciare il turismo: le isole, tradizionali mete dei vacanzieri, sono quasi tutte covid free.

Per chi arriva dall’estero non c’è più la quarantena. Ma serve un tampone e – attenzione – deve essere tradotto in inglese.

Ma non basta: chi sbarca in Grecia potrebbe avere un test a campione. Se si risulta positivi 14 giorni in quarantena, anche per la famiglia.

Non sarebbe proprio una vacanza indimenticabile.

Chi entra in Grecia deve pure compilare un modulo, una sorta di autocertificazione: si specifica dove si risiederà durante il periodo delle vacanza.

Vacanze all’estero: Spagna

Al momento la meta più raggiungibile, ed epidemiologicamente sicura, è la Spagna. Non solo per i dati, ma anche per quello che è richiesto agli stranieri: un test molecolare negativo effettuato 72 ore prima dell’arrivo in terra iberica.

Vacanze all’estero: Usa e Gran Bretagna

Se avere invece intenzione di andare lontano dall’Unione Europea i Paesi in sicurezza non sono molti. I meno a rischio sono Gran Bretagna e Stati Uniti, dove la campagna vaccinale è in uno stato più avanzato.

Ma se il Regno Unito impone ancora 10 giorni di quarantena per chi varca la frontiera (e di fatto rende il Paese inaccessibile per le vacanze, almeno per ora), gli Stati Uniti sono addirittura chiusi.

Oltretutto in Gran Bretagna, pur con casi che si sono ridotti nell’ordine del 2, 3mila al giorno, c’è una certa preoccupazione per la diffusione in alcune aree (come Bolton) della temuta variante indiana.

Temuta non perché sia resistente ai vaccini (oggi Pfizer e Astrazeneca hanno comunicato che i vaccini sono efficienti anche contro questa mutazione), ma perché ha un tasso di contagio il 60% più alto rispetto alla variante inglese, che già era il 50, 60% più contagiosa del ceppo originale del covid.

Londra teme che possa diffondersi con grande velocità tra la popolazione che non ha ancora ricevuto una dose del vaccino.

E per chi sceglie le vacanze in Italia?

Non tutti vogliono trascorrere le vacanze all’estero. La gran parte dei turisti italiani sembra aver scelto di restare nel nostro Paese. Beh, la situazione la conoscete e anche le misure.

In Italia resta il nodo delle vaccinazioni. Le Regioni spingono per vaccinare anche chi è in vacanza, così da non rallentare la campagna.

Il commissario Figluolo ha dichiarato che ci sono evidenti difficoltà logistiche per portare avanti questa “operazione”. Ma soprattutto che prima bisogna mettere in sicurezza gli anziani e i fragili che ancora non sono stati raggiunti.

Si parla comunque nelle ultime ore di una via di mezzo: la possibilità di vaccinare chi risiede in vacanza per almeno tre settimane e potrebbe e effettuare un cambio di domiciliazione provvisorio.

Vedremo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie